Epta ed Energy Recovery vincono il Refrigeration Innovation of the Year ai RAC Cooling Industry Awards 2023

Epta Group (Epta) e Energy Recovery sono stati premiati nella categoria Refrigeration Innovation of the Year per XTE (Extra Transcritical Efficiency), il sistema di refrigerazione commerciale a CO2 di ultima generazione di Epta. Il premio ha l’obiettivo di conferire un premio a sistemi, prodotti e processi che utilizzano nuove tecnologie per innovare il settore della refrigerazione.

“Siamo onorati di ricevere questo riconoscimento prestigioso da parte di RAC Cooling Industry Awards” afferma Daniele Mazzola, Technical Marketing Manager. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di proporre soluzioni che supportino i nostri clienti nella loro transizione ecologica: crediamo che la collaborazione con Energy Recovery rappresenti un ulteriore passo avanti nell’introduzione di tecnologie energeticamente efficienti nel mercato della refrigerazione”.

L’innovativa soluzione XTE, attualmente in fase di brevetto, beneficia dei vantaggi del PX G1300 sia in termini di risparmio energetico sia di efficienza, mediante la sua integrazione in un sistema di refrigerazione completo e di ultima generazione. L’applicazione del PX, lo scambiatore di pressione (PX) di Energy Recovery che ha rivoluzionato l’industria della desalinizzazione oltre 30 anni fa, migliora in maniera significativa l’efficienza dell’’impianto a CO2 transcritica a qualsiasi latitudine.

L’intero sistema funziona senza l’utilizzo di liquidi refrigeranti sintetici o infiammabili, o acqua, valorizzando viceversa i vantaggi della CO2 come fluido di raffreddamento nel sistema transcritico. A questo scopo, il PX G1300 è stato quindi appositamente modificato e inserito nel sistema Epta ETE (Extreme Temperature Efficiency) al posto del compressore. Questo, trasferisce l’energia dal fluido ad alta pressione a quello a bassa pressione attraverso canali di passaggio in rotazione.

“Quando abbiamo iniziato a sviluppare PX G1300, eravamo fermamente convinti che questo prodotto avrebbe potuto garantire, anche nella refrigerazione, gli stessi vantaggi rivoluzionari in termini di efficienza che ha raggiunto nella desalinizzazione. È estremamente gratificante vedere come questa ipotesi sia stata confermata dall’industria della refrigerazione e il sistema sia stato adottato da uno dei principali player del settore”, ha affermato KC Chen, Energy Recovery Vice President of CO2.

L’installazione del PX G1300 in diversi supermercati del Nord America e in Europa ha dimostrato senza ombra di dubbio come, in determinate condizioni, si possano raggiungere miglioramenti dell’efficienza di oltre il 30%.

La tecnologia XTE, infatti, grazie al PX G1300, non solo riduce i picchi di consumo durante i mesi caldi, garantendo un risparmio energetico di oltre 30% a temperature +40°C rispetto a un sistema transcritico tradizionale, ma offre anche notevoli vantaggi nei mesi freddi, durante i quali il sistema XTE entra in funzione quando la temperatura è +10°C.

Mentre i supermercati europei combattono i crescenti costi energetici e l’aumento delle temperature estive, XTE e PX G1300, utilizzati per la refrigerazione a CO2, sono in grado di ridurre il consumo energetico e salvaguardare i Retailer da guasti dovuti a una pressione troppo alta e dai relativi danni derivanti dal deperimento degli alimenti.