Europa: il nuovo rapporto EEA sui gas fluorurati 2020

Il recente rapporto dell’EEA – l’European Environment Agency – dal titolo „Gas fluorurati ad effetto serra 2020” conferma la tendenza alla riduzione continua dell’uso di idroflourocarburi (HFC) da parte dell’industria europea, sia nell’ambito della riduzione graduale degli HFC regolamentata a livello UE, sia della riduzione graduale globale degli HFC, iniziata nel 2019 nell’ambito del cosiddetto emendamento Kigali al Protocollo di Montreal.

I gas fluorurati sono sostanze chimiche sintetiche utilizzate in apparecchi per la refrigerazione –  dai frigoriferi, alle pompe di calore ai condizionatori d’aria  – oppure come solventi e agenti espandenti per le schiume. Sono potenti gas a effetto serra e sono regolamentati nell’UE dal 2006 per ridurne utilizzo e impatto sul riscaldamento globale. La relazione dell’EEA descrive inoltre le diverse quantità di gas fluorurati forniti per varie applicazioni industriali.

Nel 2019, la quantità di HFC immessa sul mercato in tutta l’UE è rimasta del 2% al di sotto del limite di mercato complessivo per il quinto anno consecutive.

Contributo dell’UE all’eliminazione graduale globale

Il “consumo” di HFC dell’UE nel 2019, come definito dal protocollo di Montreal, era del 55% inferiore al primo limite fissato per l’UE per il 2019 dall’emendamento Kigali del protocollo di Montreal. Oltre alla riduzione dell’uso e delle importazioni, è in corso una sostituzione a favore di gas fluorurati meno dannosi per il clima che ha portato ai seguenti risultati:

  • Il volume della fornitura totale di gas fluorurati nell’UE misurato in tonnellate è stato del 15% inferiore al 2018 e quasi del 25% inferiore al 2017. Espressa in equivalenti di anidride carbonica (CO2e), la riduzione è ancora più significativa con il 20% inferiore al 2018 e il 42% inferiore al 2017. La refrigerazione e il condizionamento dell’aria continuano ad essere applicazioni chiave.
  • Le importazioni totali di gas fluorurati nell’UE nel 2019 sono diminuite del 14% rispetto al 2018 (19% se misurato in CO2e). La maggior parte di questa diminuzione è dovuta alle minori importazioni di HFC e il resto è causato dalla diminuzione delle importazioni di esafluoruro di zolfo (SF6) e perfluorocarburi (PFC).
  • Le emissioni di gas fluorurati a effetto serra sono diminuite nell’UE dal 2015, dopo 15 anni di aumenti annuali ininterrotti. Nel 2018, le emissioni totali di gas fluorurati a effetto serra sono diminuite dell’11% rispetto al loro picco nel 2014.

Queste le cifre ufficiali. Poi c’è il mercato nero, ma questa è un’altra storia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here