CO2 made in Panasonic per il sushi inglese

(Credits: cnishiyama CC BY-SA 2.0)

Da oltre 20 anni Tanpopo Japanese Food, grossista alimentare con sede nel Regno Unito, produce e fornisce sushi a società di catering, supermercati, hotel e organizzatori di eventi in tutto il Regno Unito. La sostenibilità della produzione e l’affidabilità del servizio sono in cima all’agenda di Tanpopo. Per questo, per la sostituzione di alcuni impianti a R404A, l’Azienda ha scelto la gamma di refrigerazione commerciale di Panasonic, che utilizza CO2 come refrigerante, considerata ideale per tutti i requisiti di refrigerazione per lo stoccaggio di alimenti congelati e refrigerati.

Come spiega Peter Bigmore, proprietario di Tanpopo Japanese Food Ltd: «Dopo una lunga sperimentazione di un prodotto competitor, abbiamo scelto la soluzione Panasonic per le sue credenziali ecologiche». Altri fattori chiave che hanno determinato la scelta sono stati l’affidabilità della gamma, il fatto che le unità siano compatibili con una ampia gamma di sistemi di controllo e che, a causa della bassa carica di CO2 richiesta dalle unità, per questa applicazione non era necessaria alcuna attrezzatura aggiuntiva per il rilevamento delle perdite.

In questo particolare caso vi era necessità di unità di refrigerazione che fosse anche in grado di funzionare in modo efficiente nelle queste condizioni estreme in fabbrica dove processi di cottura e produzione portano a temperature ambiente che raggiungono i 43°C. Le unità Panasonic possono funzionare in modo efficiente a questa temperatura e quindi fornire ulteriore fiducia nella tecnologia del prodotto. Le unità a CO2 di Panasonic sono adatte sia per vetrine refrigerate che per congelatori, nonché per congelatori walk-in e celle frigorifere, offrendo una soluzione per tutte le esigenze di refrigerazione commerciale. La tecnologia è stata sviluppata appositamente per applicazioni di capacità medio-piccola nei settori della vendita al dettaglio e dei servizi di ristorazione. La gamma disponibile nel Regno Unito comprende unità di condensazione a media temperatura (da 4kW a 16kW) e a bassa temperatura (da 2kW a 8kW). Inoltre, le unità da 16kW (10HP) possono essere collegate per fornire una capacità di raffreddamento fino a 32kW a media temperatura.

Lanciata in Giappone nel 2010, questa gamma ha ormai 10 anni di storia e installazioni. Nel 2018 è stata lanciata per la prima volta anche nel Regno Unito. I principali vantaggi e fattori per il successo delle unità sono dovuti all’affidabilità, alle dimensioni compatte, all’esclusivo compressore a due stadi, alla facilità di installazione e all’utilizzo del refrigerante naturale CO2. Inoltre, le unità sono compatibili con una gamma di diversi sistemi di controllo.

Nel luglio 2019, Versan Ltd ha commissionato e ha installato quattro unità Panasonic a CO2 da 2 kW presso Tanpopo Japanese Food Ltd nella sede di Feltham, dove sono stati sostituiti quattro dei sistemi a R404, due nelle celle frigorifere a bassa temperatura a -30°C e due che servono la media temperatura a -4 ° C. Grazie alla consulenza di Versan Ltd e alla sua esperienza nella tecnologia a CO2, ulteriori unità dovranno essere installate per sostituire tutti gli attuali sistemi R404 presso la sede. Ciascuna delle unità Panasonic viene utilizzata per congelare o raffreddare i prodotti fabbricati nella fabbrica di sushi, che vengono poi immagazzinati prima di essere spediti ai supermercati di tutto il Regno Unito.

Xavier Debray, amministratore delegato di Versan Ltd, ha commentato: «Uno dei prerequisiti per molte catene di supermercati è ora quello di rivedere la propria catena di approvvigionamento e le proprie credenziali ecologiche, come l’uso della tecnologia rinnovabile durante i processi. Le unità Panasonic utilizzano CO2, un’alternativa naturale molto interessante ai gas refrigeranti convenzionali. La CO2 ha un ODP (potenziale di riduzione dell’ozono) pari a zero e un GWP (potenziale di riscaldamento globale) pari a 1 (rispetto a un refrigerante come R404A con un GWP di 3922».

Xavier ha un forte interesse per le tecnologie rinnovabili e sostenibili e in particolare l’uso della CO2 e aggiunge: «Ho studiato l’uso della CO2 come refrigerante alcuni anni fa all’università e sono rimasto entusiasta del fatto che produttori come Panasonic stiano ora abbracciando questa tecnologia e abbiano sviluppato una gamma di refrigerazione commerciale affidabile che utilizza CO2. Alcuni dei partner di Tanpopo sono giapponesi e hanno apprezzato molto il fatto che la tecnologia di Panasonic sia nata e stata provata in progetti da oltre un decennio in Giappone. Inoltre, il vantaggio unico della gamma Panasonic è la possibilità di passare facilmente dalla modalità di congelamento a quella di raffreddamento».

Indy Tharnvithian, specialista tecnico per CO2 presso Panasonic, ha aggiunto «Quando si installa la gamma di CO2 Panasonic, sono necessarie solo due impostazioni: modalità vuoto e impostazione evaporazione: tutto il resto è preimpostato. Ovviamente, se necessario, le impostazioni possono essere facilmente modificate con allarmi che indicano eventuali impostazioni errate. Se gli installatori si registrano sul sito Web Panasonic Pro-Club, avranno accesso agli strumenti di messa in servizio gratuiti che includono un calcolatore della capacità di raffreddamento, un calcolatore di tubi e uno strumento di selezione rapida EEV».

Versan Ltd è stata una delle prime aziende a commissionare e installare le unità Panasonic nel Regno Unito, ma ha confermato la facilità di installazione delle unità e la loro affidabilità dopo l’installazione. Tanpopo sta pianificando di installare ulteriori unità Panasonic a CO2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here