La Spagna è all’avanguardia nella formazione di refrigeranti alternativi per l’Europa con il supporto di REAL Alternatives 4 LIFE

Il ministero dell’ambiente spagnolo prende sul serio la questione delle emissioni dalla refrigerazione. Nel 2017 ha elaborato una legislazione che impone a tutti i tecnici professionisti del condizionamento e della refrigerazione di sottoporsi a un addestramento di almeno sei ore obbligatorio in alternative a basso GWP. Essendo uno degli Stati membri dell’UE con la più alta dipendenza dal raffreddamento sia in termini di edifici che di produzione alimentare, questo fa parte di una strategia nazionale per ridurre la dipendenza da refrigeranti regolati con gas fluorurati ad alto GWP.  

Il ministero dell’Ambiente ha lavorato a stretto contatto con l’industria, in collaborazione con CNI (Confederazione nazionale degli installatori) per fornire una soluzione di formazione accessibile e di alta qualità che offrisse un rapporto qualità-prezzo per una forza lavoro di circa 15.000 tecnici nelle 17 regioni della Spagna.

CNI ha raccomandato al governo spagnolo di riconoscere il programma REAL Alternatives 4  LIFE come uno dei percorsi formativi ufficiali. Questo programma è stato preparato nel 2018 da un consorzio di gruppi di formazione e associazione in tutta Europa e cofinanziato dal programma di finanziamento LIFE dell’UE per iniziative ambientali.

REAL Alternatives 4 LIFE ha offerto agli istruttori spagnoli una gamma di materiali di formazione che coprono infiammabili a basso GWP (idrocarburi, HFO e R32), anidride carbonica e ammoniaca. I materiali includono piani di lezione, video, specifiche dell’attrezzatura di addestramento, progettazione e valutazioni del banco prova. Criticamente offre anche una certificazione a livello UE di tecnici e formatori che hanno soddisfatto gli standard richiesti.

Blanca Gomez del CNI commenta: «Abbiamo sostenuto il piano del Ministero dell’Ambiente di avere una formazione obbligatoria per i tecnici professionisti, ma sappiamo che le 6 ore minime indicate nel nostro regolamento nazionale non sono sufficienti a coprire tutto ciò che dovrebbe includere. Il programma LIFE di REAL Alternatives 4 ha permesso ai nostri formatori la flessibilità di offrire corsi molto più lunghi, ad esempio utilizzando alcuni opuscoli o e-learning per raccomandare ulteriori studi individuali».

Il ministero dell’Ambiente ha pagato per la traduzione in spagnolo di opuscoli di e-learning, training e materiale per corsi di formazione da tradurre in spagnolo e il CNI è stato nominato Lead nazionale per le alternative REAL in Spagna.

Il CNI ha tradotto e rivisto il materiale di formazione e coordinato gli eventi Train the Trainer e le giornate di studio per migliorare le capacità degli specialisti della formazione di refrigerazione esistenti. Stanno ora nominando istruttori ufficiali di REAL Alternatives e gestendo il rilascio di certificati a tecnici che hanno superato esami pratici presso i centri di formazione.  

La leadership del Ministero dell’Ambiente è stata fondamentale per la storia di successo di crescente consapevolezza e alti livelli di formazione in alternative a basso GWP in Spagna. Oltre ad essere uno dei pochi Stati membri ad avere un’imposta sui gas fluorurati, è stato il primo negli ultimi anni a richiedere una formazione obbligatoria sui refrigeranti alternativi.

La sostenibilità della refrigerazione rimane in cima alla sua agenda, ma dal punto di vista nazionale delle imprese e dell’industria, questo reimpiego è importante anche perché affronta questioni critiche di sicurezza, affidabilità e buone pratiche di manutenzione.

Questi temi sono alla base dell’approccio del programma di formazione REAL Alternatives e sono problemi critici che devono essere affrontati per raggiungere con successo una transizione verso un’economia di refrigerazione basata sul basso GWP per l’Europa.

Si è assistito a una rapida diffusione nei due corsi pratici di REAL Alternatives che coprono infiammabili e anidride carbonica in tutta la Spagna con cinque fornitori ufficiali di formazione approvati finora e che offrono corsi al momento. Ciò è guidato dalla scadenza stabilita nella legislazione spagnola che richiede che tutti i tecnici completino almeno sei ore di formazione sui refrigeranti alternativi entro il 21 febbraio 2021. Si stima che finora solo circa il 30% dei tecnici abbia raggiunto questo obiettivo finora, quindi c’è un’aspettativa realistica che la formazione continuerà ad aumentare rapidamente nel corso del prossimo anno.

Maggiori informazioni:  www.realalternatives4life.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here