Chilling Facts V

Una nuova ondata di tecnologie sta favorendo una rivoluzione nella refrigerazione europea,  riducendo il consumo di energia ed eliminando la necessità di sostanze chimiche dannose per l’ambiente. Nel suo nuovo rapporto Chilling Facts V, la Environmental Investigation Agency (EIA) con sede a Londra afferma che le catene di supermercati in tutta l’UE,  in particolare nel Regno Unito, si stanno allontanando dagli idrofluorocarburi tradizionali (HFC) a favore dei refrigeranti naturali, raccogliendo grandi benefici nel processo di refrigerazione e raffreddamento. Le aziende hanno evidenziato risparmi ed efficienza energetica con i nuovi sistemi privi di HFC. La svizzera Coop ha registrato miglioramenti annui nell’efficienza energetica  del 30%  rispetto ai suoi precedenti sistemi HFC, con ulteriori benefici per il recupero del calore, mentre le filiali senza HFC di Carrefour in Turchia riportano miglioramenti di efficienza energetica di circa il 15%. Chilling Fact V indica  un aumento significativo del numero di negozi che adottano sistemi privi di HFC. “Abbandonare gli HFC è una doppia vittoria per il clima: si riduce  la domanda di energia e si elimina la necessità di questi refrigeranti dannosi per il clima”, ha affermato l’attivista  EIA  Fionnuala Walravens. Il rapporto e’ stato pubblicato  pochi giorni dopo che il G20 che ha deciso di utilizzare le risorse del protocollo di Montreal per eliminare gli HFC e di ridurre le emissioni di HFC con legislazioni europee. Walravens ha aggiunto: “Le imprese europee sono leader mondiali nella tecnologia refrigerante naturale. Nuove regole dell’UE dovrebbero sostenere questa economia verde e garantire una rapida riduzione della disponibilità di HFC, sostenuta da divieti di nuove apparecchiature di refrigerazione e di condizionamento d’aria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here