Apprendisti e apprendiste di Ziehl-Abegg supportano due bambini in Swaziland

Jennifer Zürn (sinistra) e Marlen Geißler firmano il contratto di sponsorizzazione
Jennifer Zürn (sinistra) e Marlen Geißler firmano il contratto di sponsorizzazione

«Noi sponsorizzeremo in modo permanente due bambini in Africa» afferma Jennifer Zürn (22), mentre firma il certificato di sponsorizzazione World Vision insieme a Marlen Geissler (20). Gli apprendisti e apprendiste dell’azienda manifatturiera di ventilatori situata in Künzelsau si impegnano così a sostenere i costi per il cibo, per l’istruzione e l’assistenza sanitaria di due bambini in Swaziland, nel sud dell’Africa.

L’idea è nata durante un seminario del Consiglio dei giovani tirocinanti (JAV). In quanto rappresentanti del consiglio JAV in Azienda, Jennifer Zürn e Marlen Geissler sono anche membri del consiglio di fabbrica. «Per quanto riguarda l’impegno sociale, c’è qualcosa che manca» hanno accennato al seminario. Motivate e piene di idee sono tornate in fabbrica dove hanno discusso con gli altri giovani dipendenti. La risposta è stata molto positiva. «Nel JAV abbiamo preso in considerazione progetti che si addicevano a noi» spiega Zürn. Alla fine, il Comitato ha deciso di sostenere i programmi di sponsorizzazione infantile di World Vision.

«Abbiamo voluto scegliere qualcosa di permanente. Da qui la scelta del progetto World Vision» spiega Geissler. Gli apprendisti hanno deciso di donare 30 euro al mese per ogni bambino. In cambio, i bambini ottengono cibo, assistenza sanitaria e istruzione scolastica. «E, naturalmente, siamo in grado di inviare un piccolo regalo di compleanno o un contributo monetario per i quaderni di tutta la classe» dice Geissler. Per quanto riguarda i regali aggiuntivi, World Vision consiglia l’invio di doni a beneficio dell’intera comunità. «Possiamo quindi donare soldi ad esempio per alimenti che saranno condivisi in tutta la famiglia» spiega Zürn che sponsorizza anche un bambino in privato.

I giovani dipendenti di Ziehl-Abegg hanno scelto lo Swaziland, dove l’inglese è una delle lingue ufficiali: «Forse, in futuro, potremo invitare un bambino di Ziehl-Abegg in Germania per uno stage o anche di più» aggiungono i rappresentanti JAV. Al fine di guadagnare i soldi per il progetto, gli apprendisti potranno avviare iniziative di raccolta fondi alle future feste aziendali. «Per esempio, organizzeremo una lotteria o venderemo bevande» prospetta Geissler. Lo stanziamento iniziale per il finanziamento del progetto è stato sostenuto anche dalla Società.

Ziehl-Abegg (Künzelsau, Baden-Württemberg, Germania) è una delle principali società internazionali nel campo della tecnica di ventilazione, tecnica di regolazione, tecnica di azionamento e del settore Automotive. Già negli anni Cinquanta, Ziehl-Abegg ha stabilito le basi per i moderni azionamenti dei ventilatori: motori a rotore esterno che ancora oggi sono visti come state-of-the-art in tutto il mondo. Un altro settore di attività è quello dei motori elettrici che forniscono per esempio la potenza per gli ascensori, le applicazioni mediche (apparecchiature di tomografia computerizzata) o i veicoli sottomarini in acque profonde. Il tema della mobilità elettrica per i veicoli a motore è stato istituito come parte di Ziehl-Abegg Automotive nel 2012.

La società high-tech ha un’impressionante capacità innovativa. Ziehl-Abegg impiega 1.950 persone nei suoi impianti di produzione in Germania meridionale. La società ha una forza lavoro globale di 3.450 persone distribuite tra i 16 stabilimenti di produzione, le 27 aziende e i 97 punti vendita. I prodotti, circa. 30.000 in tutto, sono venduti in più di 100 paesi. Il fatturato nel 2015 è stato pari a 448 milioni di euro, con le esportazioni che rappresentano i tre quarti.

Emil Ziehl ha fondato l’azienda a Berlino nel 1910 come produttore di motori elettrici. Dopo la seconda guerra mondiale la sede della società è stata trasferita in Germania meridionale. Ziehl-Abegg SE è una società non quota, ma di proprietà familiare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here