Aria condizionata: crescita mondiale dell’8,4% in volume nonostante le sfide della carenza di materie prime e l’aumento dei prezzi

Secondo quanto riporta la ricerca di BSRIA Worldwide Market Intelligence, poich√© le economie di tutto il mondo si stanno riprendendo dopo la contrazione, le severe restrizioni e le chiusure, il mercato della climatizzazione continua a stabilizzarsi e la crescita globale √® stata registrata per la maggior parte dei segmenti nel 2021. Tuttavia, nel breve termine, l’inflazione e la crisi della catena di approvvigionamento rimangono preoccupazioni primarie.

I risultati del BSRIA Worldwide Air Conditioning Study sono disponibili a livello globale, regionale o nazionale, concentrandosi sul 2021 con previsioni per prodotto fino al 2026.

A livello globale, il mercato PAC (Packaged Air Conditioning) √® aumentato dell’8,1% in termini di volume, mentre il mercato delle unit√° commerciali (CPAC) ha avuto una performance migliore e ha registrato una crescita del 13,8%. Nonostante l’inflazione avanzante e i prezzi in aumento, il mercato totale della climatizzazione √® aumentato di circa il 15% in valore. Nel complesso, il CAGR 2021-26 sia per il PAC che per il CPAC √® stimato intorno al 3,1% in termini di volume e al 4,9% in termini di valore.

Americhe

Negli Stati Uniti, l’elettrificazione e la regolamentazione dei refrigeranti sta spingendo i produttori a sviluppare nuove linee che si occupano sia di riscaldamento che di raffreddamento, pronte per l’eliminazione degli HFC. La qualit√† dell’aria interna (IAQ) √® rimasta una priorit√†. In Canada, le vendite di AC commerciali sono rimbalzate, mentre il mercato residenziale √® guidato dalle sovvenzioni.¬† In Argentina, il mercato √® stato ostacolato dalle restrizioni Covid-19 in corso; il mercato degli split √® rimasto ben al di sotto del livello pre-pandemico.¬† L’aumento delle attivit√† di costruzione, la domanda crescente nel settore medico e nella vendita al dettaglio di prodotti alimentari hanno favorito il mercato brasiliano dei refrigeratori nel 2021. Nel complesso, le decelerazioni del mercato AC nel paese sono state ritardi e interruzione della catena di approvvigionamento a causa di blocchi, costi di trasporto pi√Ļ elevati e aumento dei prezzi delle materie prime.

Asia e Australia

Come conseguenza dell’aumento dei prezzi delle materie prime, i produttori cinesi hanno aumentato significativamente i prezzi medi di tutti i prodotti AC. Con il rilascio del “dual carbon target”, lo sviluppo del chiller a pompa di calore scroll ha subito un’accelerazione significativa. In Australia, le scuole sono uno dei principali motori del VRF. Nel segmento dei chiller, le pompe di calore AC a 2 tubi stanno aumentando la loro quota. In Tailandia, la prevista ripresa del mercato AC ha subito una battuta d’arresto a causa di Covid; la mancanza di turisti e il ridotto reddito delle famiglie hanno prolungato la ripresa. In Indonesia, il mercato degli split √® aumentato nel 2021 ma √® rimasto al di sotto del livello pre-pandemia. Il mercato AC della Corea del Sud non ha potuto raggiungere il livello del 2019 a causa dei continui blocchi pandemici e della lenta ripresa nel settore commerciale, ma il mercato delle finestre ha aumentato significativamente la sua presenza nel segmento residenziale.

Medio Oriente e India

Dopo le vendite devastanti del 2020, il mercato indiano del condizionamento √® sulla via della ripresa. C’√® stata una forte domanda di split a parete alta con inverter; mentre nel mercato dei chiller le vendite si sono concentrate sui modelli VFD. In Arabia Saudita, i volumi di AC e chiller sono diminuiti nel 2020 e 2021, mentre il mercato VRF si √® ripreso e ha superato le vendite del 2020. Una dinamica di mercato simile √® stata osservata negli Emirati Arabi Uniti, dove il mercato commerciale √® calato a causa della mancanza di nuovi grandi progetti, mentre gli split e i VRF hanno recuperato dal calo del 2020.

Europa

Nel complesso, il mercato europeo √® tornato a crescere dopo la pandemia. Il mercato spagnolo dei chiller √® tornato a crescere nel 2021 dopo aver subito forti perdite l’anno precedente. Il mercato ha recuperato un po’ di terreno perso ma non ha raggiunto i livelli del 2019. Il riavvio di progetti rimandati ha spinto il mercato AC in Turchia nel 2021, ma l’incertezza economica potrebbe avere un impatto nel 2022. In Francia, la climatizzazione degli ambienti ha sofferto del cattivo tempo estivo, mentre la climatizzazione commerciale sta iniziando a riprendersi. Allo stesso modo, anche il mercato commerciale tedesco ha registrato una crescita rispetto al 2020. Nel Regno Unito c’√® una tendenza verso i chiller a pompa di calore con fonte d’aria, mentre i monosplit e i multisplit si spostano verso una capacit√† minore. Per il settore AC italiano, il 2021 √® stato l’anno della ripresa. Gli split singoli <5kW hanno avuto una crescita a due cifre rispetto al 2020.