Cilindri refrigeranti: dal 2020 tutti grigi

Colori dei cilindri per refrigeranti dal 2020: tutti uguali.

Uno dei modi usati fino ad ora per l’identificazione veloce del contenuto dei cilindri refrigeranti è stato il colore. Sebbene non ci sia mai stato uno standard internazionale riconosciuto e adottato a livello globale, le linee guida dell’Istituto di climatizzazione, riscaldamento e refrigerazione (AHRI), sebbene non richieste dalla legge, sono state utilizzate dalla stragrande maggioranza dell’industria e dei produttori chimici in tutto il mondo. Queste linea guida avevano lo scopo di supportare produttori, ingegneri, installatori, appaltatori e utenti, ed era anche ampiamente utilizzata dalle dogane e per i controlli e l’identificazione del contenuto.

I colori dunque sono stati storicamente un mezzo molto utile per l’identificazione preliminare/iniziale del refrigerante. Negli ultimi anni, però, il numero di refrigeranti è aumentato notevolmente.Questa rapida crescita ha destato preoccupazione poiché, man mano che venivano usati sempre più colori, aumentava il rischio di errata identificazione di cilindri con colori simili. La maggior parte dei gestori di refrigeranti che hanno risposto a un sondaggio lanciato da AHRI ha indicato che i colori dei contenitori potevano ora causare confusione. Inoltre, l’errata identificazione dei refrigeranti può potenzialmente causare danni alle apparecchiature e gravi problemi di sicurezza.

AHRI ha quindi deciso di aggiornare le linee guida a beneficio del settore. Questo per garantire la continuazione della corretta identificazione e dell’uso sicuro dei refrigeranti sulla base di marcature ed etichette chiare e distinte: si rimuove l’assegnazione di colore per i contenitori di refrigerante e si specifica che tutti i contenitori di refrigerante devono avere lo stesso colore di vernice dal 2020 in poi.

Questo colore è un verde chiaro/grigio, chiamato “grigio seta” (RAL 70444). Questa linea guida fornisce anche un mezzo per assegnare colori ai materiali stampati, come etichette stampate su contenitori per refrigeranti; questi colori generalmente seguono i familiari colori AHRI precedentemente utilizzati per i refrigeranti.

È molto importante che le parti interessate nel settore della refrigerazione e del condizionamento dell’aria, nonché chi è deputato ai controlli e il personale delle dogane e delle forze dell’ordine siano consapevoli di questo cambiamento. Non è più possibile fare affidamento sui colori dei cilindri come mezzo per identificare il tipo di refrigerante in un contenitore. Il principale metodo di identificazione del cilindro deve ora essere l’etichetta e i contrassegni del contenitore. È importante notare che i refrigeranti infiammabili dovrebbero includere una banda rossa sulla parte superiore del cilindro.Maggiori informazioni sono disponibili nella Guida AHRI sul sito Web AHRI

Questa linea guida non comprende i colori dei contenitori per refrigeranti recuperati e riciclati; questo è disponibile in una linea guida separata, QUI.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here