Global Cooling Prize: un premio per rivoluzionare il condizionamento dell’aria

Global Cooling PrizeIl nostro pianeta sta diventando sempre più caldo. Già il 30% della popolazione mondiale è esposta a condizioni di calore potenzialmente letali; entro il 2100, fino a tre quarti potrebbero essere a rischio. Si prevede che il numero di condizionatori d’aria per ambienti salirà da 900 milioni di unità in servizio oggi a 2,5 miliardi di unità entro il 2050 (alcuni analisti stimano ancora di più). I paesi in via di sviluppo vedranno un aumento della domanda pari a cinque volte nello stesso periodo.

Se combinato con l’impatto atmosferico dei refrigeranti utilizzati da questi sistemi, il consumo energetico associato al raffreddamento meccanico rappresenta uno dei più grandi rischi per il nostro clima. Solo i climatizzatori domestici potrebbero aggiungere fino a 150 GT di emissioni equivalenti di CO2, insieme, da qui al 2050, rendendo quasi impossibile mantenere il riscaldamento globale a meno di 2°C rispetto ai livelli preindustriali, l’obiettivo dell’Accordo di Parigi.

Per quetso il Rocky Mountain Institute (RMI), un’organizzazione di ricerca e consulenza sulla sostenibilità con sede in Colorado e con particolare attenzione alle innovazioni efficaci ed efficienti per l’efficienza energetica  e l’uso delle risorse, ha concepito un premio sui generis, il Global Cooling Prize per risolvere la minaccia climatica critica derivante dalla crescente domanda di aria condizionata residenziale.

Questa competizione mira a sostenere lo sviluppo e l’affermazione sul mercato  di una soluzione di raffreddamento residenziale che consumi cinque volte (5 volte!) meno energia elettrica dalla rete rispetto ai prodotti standard di oggi. Questa tecnologia potrebbe prevenire fino a 100 gigatonnellate (GT) di emissioni equivalenti di COentro il 2050 e impedire 1°C di riscaldamento globale entro il 2100, il tutto migliorando lo standard di vita delle persone nei paesi in via di sviluppo e in tutto il mondo. La soluzione vincente dovrà inoltre operare entro limiti predefiniti relativi al tipo di refrigerante, ai materiali, al consumo di acqua, al consumo di energia a pieno carico e ai requisiti di manutenzione. Dovrà inoltre essere accessibile ai consumatori tipici, ovvero costarenon più del doppio del prezzo al dettaglio delle unità standard odierne (il che comporterebbe un semplice periodo di recupero dell’investimento inferiore a tre anni).

Modalità

“I premi rappresentano spesso il modo migliore per colmare il divario tra le tecnologie disponibili sul mercato e il potenziale realizzabile. Democratizzano l’innovazione, incoraggiano nuove idee e superano i limiti dei mercati, usando la psicologia della “gamification” per attrarre i nuovi arrivati” si legge nel comunicato di presentazione della iniziativa.

Il premio, che e’ aperto a tutti, a livello globale è stato appena lanciato e prevede un monte premi di 3 milioni $ per supportare lo sviluppo e la commercializzazione della tecnologia vincente.

RMI e il comitato organizzatore cureranno lo sviluppo, la commercializzazione e, infine, l’adozione di massa della tecnologia rivoluzionaria, iniziando dall’India e espandendosi verso paesi come Cina, Brasile e Indonesia.

Maggiori informazioni QUI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here