Da Ascon Tecnologic l’IoT per il controllo macchina real time

Digitalizzazione, connettività, geolocalizzazione: su questi concetti passa la strategia di Ascon Tecnologic che a Euroshop ha alzato il velo su GeCo, una piattaforma con tecnologia in grado di offrire diversi vantaggi ai fruitori. Già la società di Vigevano (Pavia) sperimenta da tempo l’utilizzo delle possibilità offerte dalla telegestione via cloud, volta a ottimizzare gli interventi in campo grazie alla possibilità di monitorare in tempo reale i dati e realizzare le modifiche dei parametri via web.
La nuova fase, che rappresenta un salto deciso nel futuro, ha a che fare con le potenzialità offerte dall’Internet of Things. Come spiega Alfredo Dal Pozzo, export manager, GeCo rappresenta un passo necessario, dopo un accurato studio delle esigenze del mercato, soprattutto quello internazionale e sudamericano in particolare: «La possibilità di controllare da remoto il refrigeratore nasce per esigenze particolari. In America Latina, per esempio, è richiesta in modo specifico la geolocalizzazione dei refrigeratori per via del problema dei furti, con un tasso di perdite che può raggiungere il 10% sul totale delle macchine, vale a dire per certe aziende, fino a 20mila unità l’anno che spariscono letteralmente nel nulla». Un altro aspetto in cui entra in gioco una soluzione come GeCo è in termini di manutenzione. «Contare sulla possibilità di controllo puntuale dell’unità frigorifera significa abbattere i costi di manutenzione: per esempio, azzerando o quasi la necessità di uscita di un tecnico a causa di una segnalazione di allarme, che spesso (il 70-80% dei casi) risulta essere falsa». Oltretutto, con questo sistema di controllo dei parametri a distanza sarebbe possibile anche attuare una manutenzione preventiva. Infine c’è un’altra ragione che rende la geolocalizzazione interessante: il marketing. «Sapendo dell’esistenza di un determinato tipo di unità in un’area, è possibile intervenire effettuando oculate strategie commerciali mirate allo sviluppo, all’implementazione o alla semplice riallocazione di un refrigeratore con performance di vendita non ottimali» spiega Dal Pozzo.
Da qui si arriva a GeCo (acronimo di geolocalizzazione e connettività): una piattaforma in grado di rispondere a queste tre esigenze e non solo. Essa funge da interfaccia tra termostato e cloud, e un software analitico elabora i dati e li trasforma in informazioni utili al cliente attraverso un’interfaccia semplice e, allo stesso tempo accurata.
La tecnologia è una tipica applicazione in ottica IoT e sull’applicazione Ascon Tecnologic sta investendo parecchio, in termini di risorse umane, tempo, ricerca e sviluppo. Non solo: è il fiore all’occhiello e la punta di diamante della strategia 2017 dell’azienda, che punta decisa all’estero, in primis al Brasile, dove l’azienda conta su una sister company e su prospettive interessanti di mercato. «Una soluzione come la nostra può riscuotere interesse nel food&beverage ma anche nel comparto ospedaliero, dove c’è necessità di impianti di grande affidabilità per la conservazione sicura di plasma e sangue e la possibilità di gestione in tempo reale», conclude Dal Pozzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here