2015: anno importante per la refrigerazione cinese

Un seminario sulla tecnologia di sostituzione del refrigerante a basso tenore di carbonio, organizzato dal Foreign Economic Cooperation Office (FECO) del Ministero della Protezione Ambientale in collaborazione con la China Refrigeration and Air-Conditioning Industry Association (CRAA), tenutosi nel mese di dicembre a Pechino, ha visto ben oltre 200 partecipanti, tra cui funzionari del Ministero della Protezione Ambientale, rappresentanti dell’industria della refrigerazione, produttori di refrigerante e istituti di ricerca. Secondo FECO, il 2015 sarà fondamentale per la sostituzione del refrigerante, poiché è pianificata per questo anno la riduzione del 10% degli HCFC in circolazione e refrigeranti a basse emissioni di carbonio  quali R32 e CO2 stanno entrando nel mercato.

FECO ha sottolineato che le aziende del settore HVRAC in Cina sono tenute a eliminare gradualmente 8450 tonnellate di HCFC entro la fine del 2015. Anche se le grandi imprese hanno partecipato al programma di phase-out, le piccole società sono ancora riluttanti a farlo. Nel 2015, il Ministero della Protezione Ambientale aumenterà le sovvenzioni per refrigeranti naturali quali NH3 e CO2, spingerà la ristrutturazione delle linee di produzione di compressori scroll per R32 e promuoverà la tecnologia per R32.