Daikin: nuova gamma di Chiller a R32

DaikinDaikin Italy – filiale italiana della multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione e riscaldamento, oltre che per l’intera catena del freddo nell’ambito della refrigerazione – presenta EWAT-B, la nuova generazione di Chiller a R32 condensati ad aria ed equipaggiati con compressori scroll. In consegna a partire da ottobre 2018, la nuova gamma è disponibile nella versione solo freddo e con recupero di calore ed è in grado di coprire – alle condizioni nominali – un range di potenze in raffreddamento compreso tra 80 e 700 kW.

L’efficienza stagionale (SEER) della nuova serie EWAT-B a R32 è superiore di circa il 10% rispetto alla gamma esistente in R410A, risultando di conseguenza perfettamente adatta a rispondere ai livelli di efficienza richiesti dalla normativa europea Ecodesign LOT 21.

La scelta dell’R32 deriva dalla volontà di minimizzare, anche per queste gamme, l’impatto diretto e indiretto relativo al fenomeno del riscaldamento globale. Il gas refrigerante R32 ha infatti un GWP (potenziale di riscaldamento globale) pari a circa un terzo di quello del gas R410A. Grazie alla più alta efficienza, anche la carica è inferiore, con evidenti benefici, oltre che per l’ambiente, anche sullo schema di “phase down” degli HFC. Inoltre, trattandosi di un refrigerante mono componente, l’R32 è più facile da riciclare e riutilizzare rispetto all’R410A, che è una miscela di due componenti (R32 e R125).

La nuova gamma di Chiller a R32 è disponibile in due versioni di diversa efficienza (Silver e Gold) ciascuna combinabile in tre diversi livelli di prestazione acustica (Standard, Silenziata e Super Silenziata) che sono personalizzabili in funzione delle specifiche esigenze di ogni singolo progetto.

Le opzioni e gli accessori disponibili su richiesta sono diversi, tra cui: un kit idraulico con pompe sia a portata costante che a portata variabile, interamente integrato a bordo macchina, recuperatori di calore parziali o totali per la produzione di acqua calda e un sistema free-cooling che non richiede l’aggiunta di glicole all’impianto (glycol free).

Daikin EWAT-B è compatibile con la piattaforma Cloud di Daikin, Daikin on Site, che è in grado di offrire servizi come il monitoraggio da remoto, l’ottimizzazione dei parametri di funzionamento e la diagnostica predittiva volta all’esecuzione di una manutenzione preventiva.

Inoltre, la nuova gamma è disponibile nella configurazione Master/Slave che consente di gestire fino a quattro unità all’interno di uno stesso sistema, senza l’impiego di dispositivi aggiuntivi di controllo. Per necessità più complesse, Daikin può offrire ICM (Intelligent Chiller Management): una soluzione software in grado di assicurare, da una parte, l’ottimizzazione dei consumi e dall’altra una gestione interamente personalizzata dell’intera installazione.

Il lancio dei nuovi modelli Multiscrool si inserisce in un momento di particolare prosperità per l’azienda. Daikin è in grado di offrire soluzioni che garantiscono ai propri clienti la piena conformità ai requisiti normativi e alle specifiche di progetto. In quest’ottica, l’ultima novità è rappresentata dalla struttura dedicata ai Test Acustici e Performance realizzata presso la sede produttiva di Cecchina, a Roma. L’impianto, verificato e accreditato in modo indipendente secondo la norma EN 14511: 2013, ISO 9614: 2009 e altri importanti standard riconosciuti del settore HVACR europeo e americano, consente l’esecuzione di collaudi conformi agli standard internazionali in una vasta gamma di modalità operative e in tutte le condizioni climatiche. La camera climatica è stata inoltre approvata dall’Istituto di climatizzazione, riscaldamento e refrigerazione (AHRI), con diversi test su unità raffreddate ad aria rispondenti al programma di prove Eurovent.

La politica di Daikin in materia di impatto ambientale dei refrigeranti

Nel 2012, Daikin è stata la prima azienda al mondo a utilizzare il gas refrigerante R32 nei climatizzatori residenziali. Negli anni successivi la multinazionale ha esteso gradualmente l’impiego alle applicazioni commerciali – come la gamma Sky Air– e più di recente alle pompe di calore dell’ultima serie Altherma 3 a R32. A Dicembre 2017 Daikin ha raggiunto il traguardo di 12 milioni di unità a R32 vendute in oltre 50 paesi in tutto il mondo. Una delle ragioni di questo successo è la contemporanea presenza di Daikin sia nel settore HVAC che in quello dell’industria chimica dei refrigeranti.

Daikin ha una lunga tradizione nel continuo lavoro finalizzato alla riduzione dell’impatto ambientale derivante dall’utilizzo dei refrigeranti in sistemi di climatizzazione, refrigerazione e riscaldamento. Una tradizione così solida deriva principalmente dal coinvolgimento dell’azienda sia nella produzione di refrigeranti che di apparecchiature che li utilizzano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here