Pompe di calore per la produzione di aceto

0
298

NUTREX è un produttore di aceto, parte della Holding svizzera COOP. Nel 2008  COOP ha deciso di raggiungere la neutralità in termini di emissioni di CO2  nel giro di 15 anni. NUTREX è riuscita già nel 2009 a raggiungere questi obiettivi con l’installazione di pompe di calore sul suo sito produttivo.

Per la produzione dell’aceto sono utilizzati essenzialmente due processi: la fermentazione e la pastorizzazione. Questi due processi sono perfettamente adatti alla applicazione della tecnologia di pompe di calore.

La fermentazione dell’aceto avviene con la trasformazione batterica dell’alcool in acido acetico, un processo biochimico che libera energia e si blocca quando la temperatura della soluzione aumenta troppo per i batteri. Per stabilizzare il processo a 30°C per dieci giorni, le botti in cui avviene la fermentazione devono essere raffreddate. D’altro canto la pastorizzazione avviene a 70°C. La pompa di calore installata presso Nutrex ha una capacita di raffreddamento di 136kW e una capacita di riscaldamento di 194kW. Il COP è di 3,4. Oltre che per la pastorizzazione, il calore viene usato anche per riscaldare gli uffici e l’edificio. Con l’installazione della pompa di calore Nutrex ha raggiunto la neutralità di emissioni. Il risparmio di emissioni di CO2 in Nutrex viene calcolato intorno a 310.000 Kg /anno e risparmia 65.000 litri di carburante.

Questo e’ uno dei casi descritti nello studio pubblicato da EHPA (European Heat Pump Association) con ben 15 esempi di applicazioni di pompe di calore in ambito industriale. Maggiori informazioni QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here