Home Autori Articoli di Massimo Moscati

Massimo Moscati

151 ARTICOLI 0 Commenti
Super impianti criogenici per emissioni zero

L’aria, l’azienda e il freddo

Massimo recupero di solventi e composti organici volatili ma anche di composti inorganici e gas. Impatto sull'ambiente che tende allo zero. Sistemi produttivi più compatti. Rispetto di norme e protocolli, sempre più stringenti, a livello nazionale e comunitario. È un salto di qualità su più fronti quello garantito dalle tecnologie del freddo e del super freddo applicate in tutti gli stabilimenti dove l'impiego di prodotti chimici rappresenta il cuore della filiera, a cominciare da quelli in cui si trattano i composti organici volatili (Cov)
Una analisi condotta ormai conseguentemente da 4 anni sui supermercati britannici evidenzia una chiara tendenza nell’affermazione della refrigerazione sostenibile

Chilling facts IV: la refrigerazione senza HFC fa tendenza

Ottimizzazione delle sequenze di controllo

Impianti ad acqua refrigerata

Questo quinto, ed ultimo, articolo della serie dedicata ai circuiti di acqua refrigerata negli impianti frigoriferi affronta il problema dell'ottimizzazione delle sequenze di controllo di questi circuiti. All'uopo è stato impostato un tradizionale impianto di distribuzione di acqua refrigerata a portata variabile, e con un solo circuito primario, come raffigurato nella Figura 1. L'impianto è completo di due unità di ciascuno dei componenti più importanti (chiller, torre, pompa acqua ai condensatori e pompa acqua refrigerata), ognuno dei quali è dimensionato per il 50% del carico

Scelta ottimizzata dei chiller e delle torri di raffreddamento

Nell'ambito del corso istruttivo SDL dedicato dall'ASHRAE all'ottimizzazione dei criteri di progettazione e di regolazione degli impianti ad acqua refrigerata, e di cui abbiamo già presentato le prime tre parti, viene ora affrontata la quarta parte relativa alla scelta e al dimensionamento dei gruppi refrigeratori d'acqua (chiller) e delle torri di raffreddamento ad essi associate

Tubi di rame: ridurre per migliorare

Un piccolo cambio di prospettiva nella progettazione di tubi di rame per scambiatori di calore porta numerosi vantaggi e migliora l’efficienza dei processi

Il compressore a vite e la sua regolazione

Aumenta di giorno in giorno l'attenzione generale sui problemi della riduzione del consumo di energia sotto tutti gli aspetti, sia industriali che economici. Uno di questi è senza dubbio costituito dal consumo energetico degli impianti di produzione di freddo che rappresenta una buona parte del consumo globale
Certificazioni

La prestazione dei banchi frigoriferi

L'Unione Europea (UE) sta attualmente disponendo delle direttive sulle prestazioni dei macchinari presenti negli edifici residenziali, terziari e commerciali. Il testo riguardante le prestazioni dei banchi frigoriferi, secondo la norma ISO 23953: 2005, è in corso di ultimazione ed impone dei valori minimi di efficienza di questi banchi

CO2/NH3 in cascata: una coppia vincente

Un caso di conversione di un impianto industriale da R22 a CO2/NH3 in cascata dimostra elevata efficienza energetica anche dopo 6 anni di operatività

Refrigeranti naturali mercato e prospettive

È fresca di stampa una relazione che ci indica i potenziali sviluppi sul mercato, soprattutto europeo, dei refrigeranti naturali

Refrigeranti HFC a basso GWP per impianti frigoriferi fissi

A causa delle crescenti preoccupazioni riguardanti l'impiego di refrigeranti ad alto potenziale di riscaldamento globale (GWP), sono stati sviluppati ultimamente nuovi fluidi di lavoro sintetici che offrono prospettive positive sia di elevate prestazioni termiche come pure di basso impatto ambientale. Questi materiali sono in grado sia di mantenere l'alto livello di efficienza di cui siamo diventati abituati con i refrigeranti fluorocarburi come pure di offrire una notevole riduzione del loro GWP rispetto agli attuali HFC. Essi mostrano anche caratteristiche di infiammabilità notevolmente inferiori rispetto agli idrocarburi molto più infiammabili. Viene qui presentata un'ampia disamina sulla sostituzione dei refrigeranti normalmente impiegati negli impianti autonomi e di chiller che impiegano scambiatori di calore ad espansione diretta e di tipo allagato. Vengono sottoposte le loro priorità chimiche e fisiche come pure i risultati sperimentali ottenuti sul macchinario rappresentativo

Cicli frigoriferi innovativi per una migliore efficienza energetica

L'efficienza energetica di un impianto qualsiasi costituisce il problema principale dell'industria e, per ottenere il suo valore massimo possibile, occorre ricorrere a vari sistemi tecnologici. A causa dell'incremento continuo del costo dell'energia elettrica, i costi di produzione devono essere contenuti il più possibile o addirittura ridotti rispetto al passato. L'utente finale dell'impianto deve confrontarsi con un mercato sempre più concorrenziale e, per contrastarlo, deve trovare delle soluzioni innovative in grado di aiutarlo. La tecnologia frigorifera costituisce, nei suoi vari settori, un campo dove è possibile ottenere un fattore costo decisivo se si adottano determinati processi innovativi. A tale scopo occorre eliminare al massimo le perdite di energia e trovare le soluzioni in grado di fornire i risultati ottimali