Gas refrigeranti illegali intercettati nei Paesi Bassi grazie a una segnalazione di OLAF

© Inspectie Leefomgeving en Transport

Le autorità olandesi hanno intercettato tre camion provenienti dalla Turchia che trasportavano oltre 3.500 bombole, contenenti circa 40 tonnellate di gas fluorurati (HFC). La partita non disponeva dei permessi e delle quote necessarie per queste importazioni nell’UE, che sono strettamente regolamentate. Si tratta di uno dei maggiori sequestri di gas fluorurati effettuati nei Paesi Bassi. Il carico sequestrato ha un equivalente di CO2 di 64.778 tonnellate, pari alle emissioni medie annue di 32.000 automobili o di 25.000 voli nell’UE. 

L’intercettazione del carico illegale è stata resa possibile da una segnalazione dell’Ufficio europeo antifrode (OLAF), che ha fornito alle autorità olandesi informazioni sulle importazioni sospette di gas fluorurati nel Paese. La Procura dei Paesi Bassi deciderà ora i passi successivi. 

OLAF ha monitorato attivamente il traffico internazionale verso l’UE di gas fluorurati (o HFC, come vengono anche chiamati). Si tratta di potenti gas a effetto serra, spesso con un elevato potenziale di riscaldamento globale. Per affrontare questo problema, un regolamento dell’UE adottato nel 2014 ha stabilito una riduzione graduale per ridurre la quantità di gas fluorurati immessi sul mercato. Solo le aziende autorizzate possono importare gas fluorurati ed è stato istituito un sistema di quote per limitare la quantità che le aziende possono importare. 

Per contrastare il mercato nero dei gas fluorurati e i danni che esso provoca, OLAF lavora a stretto contatto con le autorità nazionali e internazionali per individuare, analizzare e trasmettere informazioni di tracciamento e intelligence su spedizioni e operatori sospetti. 

Per ulteriori informazioni sul sequestro da parte delle autorità olandesi: QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here