Il potenziale di riduzione delle emissioni della refrigerazione commerciale

A novembre 2021 United for Efficiency (U4E) – un’iniziativa globale che sostiene le economie emergenti a spostare i loro mercati verso elettrodomestici e apparecchiature ad alta efficienza energetica e posta sotto la guida del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) – ha pubblicato un documento dal titolo “Model regulation guidelines for energy-efficient and climate-friendly commercial refrigeration equipment“. Esso vuole essere una guida per assistere i governi dei Paesi in via di sviluppo e delle economie emergenti che stanno considerando un quadro volontario, normativo o legislativo che richieda che le nuove apparecchiature di refrigerazione siano efficienti dal punto di vista energetico e utilizzino refrigeranti con un potenziale di riscaldamento globale inferiore rispetto ai tipici refrigeranti tradizionali. I documenti riguardano i tipi di apparecchiature di refrigerazione comunemente utilizzati nelle applicazioni commerciali, apparecchi che le proiezioni danno in aumento sul mercato mondiale.

Alla realizzazione di queste linee guida hanno partecipato oltre 50 esperti tecnici da tutto il mondo che hanno contribuito con dati, analisi, review. La guida offre indicazioni sugli apparecchi pi√π efficienti utilizzabili per definire standard energetici nel settore e indica tecnologie a basso GWP disponibili già oggi sul mercato. Si tratta di un punto di partenza e di una guida metodologica che deve essere usata nella consapevolezza che la tecnologia evolve di continuo. Spetta quindi al Legislatore desideroso di affermare una refrigerazione piu’ sostenibile tenersi aggiornato sulle pi√π recenti tecnologie.

In un intervento al recente Green Cooling Summit Marco Duran РCooling and Energy Efficiency Specialist di UNEP Рafferma che in prospettiva ci si può aspettare che:

  • entro il 2060 il consumo di elettricit√† usata per il raffreddamento a livello globale aumenti del 29%. Politiche idonee possono diminuire il consumo elettrico del 2022 del 2% entro il 2040. Politiche pi√π ambiziose possono raggiungere diminuzioni del 32%;
  • le emissioni di HFC aumentino dell’8% annualmente e si stima che saranno il 7-15% delle emissioni globali di GHG entro il 2050 (UNEP 2020)

Già oggi IIR stima che il consumo di energia di tutta la catena del freddo globale sia di 281 TWh di cui 83 TWh a livello di retail. Gi√† oggi il retail causa il 12% circa delle emissioni totali del settore RAC (GIZ 2018)

Tenendo conto che gli apparecchi più efficienti sul mercato consumano fino a 1/5 dell’energia consumata da quelli meno efficienti e tenendo conto che le tecnologie che oggi si basano su refrigeranti ad alto GWP nel settore commerciale hanno tutte delle alternative a basso o nullo GWP si capisce come il potenziale di riduzione delle emissioni insito nel sistema commerciale sia elevato, conclude  Duran.