Refrigera – Turboalgor abbatte il CO2 sfruttando il flash gas degli impianti

Tra le innovazioni presentate a Refrigera 2021, c’era Turboalgor, tecnologia dell’omonima azienda, spinoff del Gruppo Angelantoni, startup specializzata nell’efficienza energetica degli impianti frigoriferi. Maurizio Ascani, l’inventore della tecnologia, ha parlato del cuore del progetto Turboalgor CO2 che concentra la sua attenzione sugli impianti frigoriferi transcritici.

«Il cuore del progetto è un free piston expander-compressor (FPE) e la sua innovativa valvola di alimentazione dell’espansore. L’espansore, sfruttando il flash gas dell’impianto, consente di effettuare una precompressione del vapore proveniente dall’ evaporatore», ha spiegato Ascani.

La tecnologia Turboalgor CO2

Grazie a un innovativo sistema di controllo, la valvola di alimentazione consente di avere elevate frequenze di oscillazione del pistone ed ottimizza il ciclo termodinamico: «Questo permette di avere importanti benefici in termini di capacità frigorifera e di efficienza dell’ impianto frigorifero con incrementi del COP che possono essere superiori al 20%», ha sottolineato Ascani.

L’utilizzo del free piston expander consente altresì di abbassare di circa 7°C la temperatura minima di evaporazione e questo è sicuramente un importante vantaggio per gli impianti funzionanti a CO2.

I risultati

Oggi è terminata la prima fase sperimentale del progetto. I risultati ottenuti fanno ben sperare con il raggiungimento del 70% degli obiettivi, in materia di risparmio energetico: «Il primo prototipo ha condotto a un risparmio di 14 punti percentuale e ora faremo partire la seconda fase nella quale ci poniamo l’obiettivo di migliorare sempre di più le performance e avvicinarci al traguardo del 20%», ha concluso Ascani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here