Nidec Global Appliance soddisfa le nuove etichette energetiche con compressori e motori più intelligenti

Nidec Global Appliance ha recentemente avviato la produzione di compressori Embraco FMX nella sua unità produttiva in Austria, e presto la stessa unità inizierà a produrre anche i compressori Embraco VES. Non è una coincidenza che questi siano i due compressori a velocità variabile nel portfolio di Nidec Global Appliance, titolare del marchio Embraco di soluzioni di refrigerazione, che soddisfano le nuove e impegnative etichette energetiche per i frigoriferi in Europa.

«Le nuove etichette incidono molto sugli elettrodomestici alimentati dal portfolio di compressori e motori di Nidec Global Appliance in Europa, come frigoriferi e congelatori, lavatrici e lavastoviglie, nonché apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta (come armadi frigoriferi dei supermercati, distributori automatici, refrigeratori per bevande e freezer per gelati)» afferma Guilherme Almeida, Vice-President diPianificazione Strategica presso Nidec Global Appliance. «È un nuovo scenario, per produttori e consumatori, a cui ci siamo preparati attraverso l’innovazione e l’anticipazione delle tendenze. Tra le risposte a questa sfida ci sono tecnologie come la corrente continua (DC), presente nei motori avanzati per lavatrici e nei compressori a velocità variabile» spiega. Dal 1° marzo di quest’anno sono entrate in vigore le nuove etichette energetiche per gli elettrodomestici e alcuni apparecchi commerciali, che modificano la classificazione degli apparecchi in termini di consumo energetico e rappresentano una sfida per i produttori. La scala ora passa da G ad A, sostituendo quella vecchia che andava da D ad A+++ per gli elettrodomestici, e introducendo una scala per gli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta. Il cambiamento ha stabilito nuovi standard di consumo energetico per ciascuna categoria, e un prodotto che fino al 1° marzo era nella categoria A+++ ora può essere nella categoria B, C o D, senza alcuna variazione nel suo consumo energetico. I consumatori europei sono abituati ad acquistare prodotti di categoria A. Secondo il sito web della Commissione Europea, il 90% degli apparecchi di refrigerazione e delle lavatrici venduti nel 2017 era etichettato A+, A++ o A+++. «Ora è il momento di monitorare il mercato per vedere come si evolverà il comportamento dei consumatori in questo scenario e che tipo di scelte faranno. Poiché le normative favoriscono le soluzioni più tecnologiche, queste tendono a diventare più competitive e convenienti nel tempo» spiega Almeida.

Tecnologia per gli apparecchi di refrigerazione

Nel caso degli apparecchi di refrigerazione residenziali, i componenti idonei a rispondere all’efficienza energetica richiesta dalla nuova classificazione sono i compressori a velocità variabile, come le già citate famiglie di prodotti Embraco FMX e VES. L’FMX si presenta come una soluzione entry level, per favorire la diffusione della velocità variabile, portando un’elevata efficienza energetica combinata con la convenienza. Il VES raggiunge i più bassi livelli di consumo energetico ed è la soluzione perfetta per raggiungere i massimi livelli di efficienza con una rumorosità ridotta. L’FMX e il VES funzionano con refrigerante naturale R600a (isobutano), che è conforme a un’altra importante normativa europea, la normativa F-Gas. Ha un potenziale di riduzione dell’ozono pari a zero e tra i più bassi livelli di potenziale di riscaldamento globale tra tutte le alternative ai gas HFC (gradualmente vietati dalla regolazione).

Lavatrici e lavastoviglie

Altri apparecchi interessati dalle nuove etichette energetiche sono le lavatrici e le lavastoviglie. Per le asciugatrici, le nuove etichette entreranno in vigore nel 2022. «Questi apparecchi hanno molti fattori che incidono sul consumo energetico, oltre al motore, come la quantità di acqua utilizzata e la temperatura a cui l’acqua viene riscaldata» afferma Almeida.

«Qui la tecnologia si evolve nuovamente verso i BPM, motori brushless a magneti permanenti» sottolinea Enrico Boscariol, direttore della Ricerca e dello Sviluppo Motori (R&D Motors) presso Nidec Global Appliance. «Questi motori hanno dei controlli elettronici di velocità e coppia integrati, che offrono una maggiore efficienza energetica rispetto ai motori tradizionali, conosciuti come universali» aggiunge. Nidec Global Appliance ha lanciato la prima generazione di motori BPM per lavatrici intorno al 2012 e la seconda nel 2016. Nella prima generazione, il peso del motore è diminuito di quasi la metà, dai 5 chili del motore universale a meno di 3.5 chili del BPM, con un guadagno di efficienza energetica del 30%. Nel 2020 l’azienda ha lanciato la sua terza generazione di motori BPM per lavatrici. «Il nostro motore BPM consente all’apparecchio di salire di due classi nella nuova scala dell’etichetta energetica rispetto ai motori universali» dice Boscariol.

Apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

Per la prima volta le nuove etichette interessano anche gli apparecchi con funzione di vendita diretta, che comprendono armadi frigoriferi per i supermercati, distributori automatici refrigerati, refrigeratori per bevande e freezer per gelati. Il processo di implementazione sta avvenendo in due ondate: nel 2021 entrerà in vigore la scala che definisce gli standard minimi; e, nel 2023, i livelli massimi di consumo energetico saranno ridotti, richiedendo maggiore efficienza ai prodotti. «Le gamme di compressori Embraco per rispondere a queste esigenze sono gli FMF a velocità variabile e i compressori di generazione X (NEX, NTX, NJX e EHX)» spiega Marino Bassi, Consulente Key Account Senior presso la Nidec Global Appliance. La famiglia FMF ha una combinazione di velocità variabile, refrigerante naturale R290 (propano) e l’innovativa struttura interna Embraco, che la rendono la gamma dicompressori più efficiente dal punto di vista energetico sul mercato nella sua categoria di dimensioni e capacità di raffreddamento. Con una cilindrata da 6 cc fino a 15 cc, è adatta a molte delle applicazioni coperte dalla nuova etichetta. La generazione X è composta da compressori on-off ad alta efficienza energetica, grazie all’utilizzo del refrigerante naturale R290 e ad un’innovativa progettazione interna. Offrono la capacità di raffreddamento necessaria per apparecchi più grandi, come espositori verticali, isole e merchandiser. L’utilizzo dell’R290 contribuisce anche alla conformità alla normativa europea F-Gas.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here