EPEE ACCOGLIE CON FAVORE LA REVISIONE DEL REGOLAMENTO SUI GAS FLUORURATI

Consentendo una tangibile riduzione delle emissioni anno dopo anno dalla sua entrata in vigore, il Regolamento F-gas 2014 dell’UE è un efficace standard per la regolamentazione dei gas fluorurati e posiziona l’UE come leader globale.

EPEE ritiene che la revisione in corso debba quindi essere utilizzata per mettere a punto il processo già definito, basandosi sui requisiti esistenti in modo intelligente e lungimirante, senza cadere nella trappola delle decisioni dogmatiche.

I gas fluorurati sono utilizzati principalmente per il riscaldamento e il raffreddamento, il che è della massima importanza per l’UE per adempiere al suo contratto Green Deal con le generazioni future. Il riscaldamento e il raffreddamento rappresentano la metà del consumo finale totale di energia in Europa e la maggior parte delle emissioni di gas serra dell’UE derivano dall’energia.

Il settore deve decarbonizzarsi rapidamente, in particolare il riscaldamento che è ancora in gran parte basato sui combustibili fossili. Le pompe di calore elettriche guideranno la decarbonizzazione del riscaldamento, fornendo flessibilità dal lato della domanda, accumulo termico e riducendo la domanda di energia, il che faciliterà la transizione verso le energie rinnovabili.

Secondo EPEE, affinché ciò accada e per accelerare ulteriormente il processo, i gas fluorurati sono necessari per soddisfare tutti i tipi di applicazioni, requisiti di sicurezza ed efficienza energetica. EPEE ribadisce il suo forte sostegno all’eliminazione graduale degli HFC come strumento forte e di successo del Regolamento, raggiungendo le più alte riduzioni delle emissioni totali di gas a effetto serra. Fornisce la flessibilità e la prevedibilità necessarie all’industria per fornire le soluzioni più efficienti dal punto di vista energetico, sicure e convenienti per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050.

EPEE raccomanda inoltre vivamente di rafforzare le disposizioni chiave come l’introduzione di registri elettronici, l’estensione dei requisiti di recupero, riciclo e rigenerazione, nonché i requisiti di certificazione a tutti i tipi di refrigeranti e ulteriori miglioramenti nell’implementazione e nell’applicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here