Canada: CIMCO rimuove i refrigeranti ad alto GWP dalla sua linea di prodotti

Credits: Deror_avi

CIMCO Refrigeration, il più grande appaltatore di refrigerazione industriale del Canada e leader nella tecnologia basata sui refrigeranti naturali, ha aumentato il suo impegno verso la scelta di refrigeranti destinati alle piste di pattinaggio sul ghiaccio rispettosi del clima con un potenziale di riscaldamento globale da basso a zero. CIMCO non produrrà più pacchetti per piste di ghiaccio ricreative che utilizzano refrigeranti ad alto GWP, comprese le miscele HFO come R513a.

«CIMCO riconosce che il nostro settore ha un ruolo chiave da svolgere nell’eliminazione dei refrigeranti super inquinanti come gli idrofluorocarburi (HFC)» afferma David Malinauskas, Presidente di CIMCO. «Le nostre nuove offerte sono in linea con l’emendamento di Kigali e il protocollo di Montreal. Inoltre, superano il nuovo regolamento CARB (California Air Research Board) per le nuove piste di pattinaggio su ghiaccio utilizzando solo refrigeranti con un GWP inferiore a 150. Stiamo facendo la nostra parte con refrigeranti rispettosi del clima come CO2 e ammoniaca e abbiamo perfezionato la nostra offerta di prodotti con l’ambiente in mente. Questi refrigeranti hanno un GWP nullo o trascurabile e rappresenteranno chiaramente i nuovi standard del settore».

CIMCO ha costruito migliaia di piste rispettose dell’ambiente in tutto il Nord America, tra cui la pista di Evergreen Brick Works, leader preminente di Toronto nelle pratiche sostenibili per le città, e Oak Park Ice Rink a Stockton, CA, che sarà il primo inchiostro di ghiaccio CO2 dello stato.

Dopo aver ridisegnato la sua gamma di prodotti, CIMCO offre ora quattro pacchetti di refrigerazione per piste di ghiaccio rispettosi del clima, oltre a una tecnologia di recupero del calore per aiutare le piste di pattinaggio a ridurre ulteriormente la loro impronta di carbonio. «Non vediamo l’ora di lavorare con i proprietari e gli operatori di piste di pattinaggio in Canada e negli Stati Uniti, sia che stiano costruendo una nuova struttura zero zero o che lavorino in una struttura esistente e che stiano passando a un futuro rispettoso del clima» afferma Malinauskas.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here