GEA nuovamente premiata con i prestigiosi RAC Cooling Industry Awards

L’azienda tedesca GEA, produttore leader di macchinari e apparecchi per molti campi applicativi tra cui anche la refrigerazione, è stata premiata con il RAC Cooling Industry Awards nella categoria “Contractor of the Year 2020”.

Il premio di fama mondiale riconosce le aziende che si sono impegnate in modo speciale per soluzioni innovative e rispettose dell’ambiente nel settore della refrigerazione e del condizionamento dell’aria. Per GEA, già vincitore nel 2018 ai RAC Cooling Industry Awards per la categoria “Building Energy Project”, non è stato l’unico successo ai 2020 Awards. GEA si è infatti anche classificata al primo posto nella categoria “Building Energy Project of the Year”, ricevendo una valutazione “altamente lodata”.

GEA e Quorn® Foods: due forti partner nella sostenibilità

Per GEA, il progetto Quorn® Foods prevedeva l’installazione di un nuovo compressore per migliorare le prestazioni contemporaneamente alla sostituzione di un sistema di refrigerazione difettoso durante un arresto pianificato presso l’impianto del produttore di alimenti presso la sua sede nel North Yorkshire, Regno Unito.

Il cliente, così come i giudici dei RAC Cooling Industry Awards, sono rimasti molto soddisfatti della soluzione GEA. Investendo in un GEA Grasso Conversion Kit (GGCK), Quorn® Foods ha beneficiato di un compressore più grande che ha sostituito le apparecchiature obsolete e ha aumentato la capacità di raffreddamento di un ulteriore 7%. Ciò non solo ha migliorato l’efficienza del sito, ma ha anche comportato risparmi energetici e una minore impronta di carbonio. GEA ha inoltre aggiornato il sistema di controllo esistente con un nuovo pannello di controllo retrofit OMNI (GORP). Questo sistema di controllo e gestione all’avanguardia garantisce il funzionamento ottimale dell’impianto.

Durante l’installazione, il team di GEA Refrigeration Technologies ha lavorato in un intervallo di tempo limitato, con soli dieci giorni a disposizione per tutto il lavoro. GEA ha completato con successo il progetto in soli cinque giorni e, di conseguenza, Quorn® Foods è stata in grado di riavviare la produzione senza interrompere il flusso di lavoro dell’impianto. I giudici del RAC Cooling Industry Awards hanno elogiato il forte impegno di GEA. La premiazione si è tenuta online per motivi pandemici. «GEA ha dimostrato grande lungimiranza e ha trovato una soluzione conveniente per il cliente entro un determinato lasso di tempo grazie alla sua grande competenza e decenni di esperienza nella refrigerazione. Inoltre, GEA ha anche colto l’opportunità per migliorare la flessibilità del funzionamento dell’impianto e ha realizzato risparmi energetici».

Anche il produttore scozzese di gelati premium Mackie’s è rimasto colpito dalla soluzione GEA

La giuria dei RAC Cooling Industry Awards ha anche elogiato il progetto di GEA per il produttore scozzese di gelati premium Mackie’s, riconoscendo a GEA un “elogio” per il progetto. Il progetto ha visto GEA sostituire il congelatore esistente nello stabilimento di Aberdeenshire di Mackie con un design che utilizza un sistema di raffreddamento ad alta efficienza energetica a basse emissioni di carbonio e ammoniaca per lavorare insieme a un refrigeratore ad assorbimento. È stato il primo impianto di produzione di gelato su larga scala in Scozia a combinare il calore della biomassa e il raffreddamento ad assorbimento. Questa soluzione innovativa ha aiutato Mackie’s a raggiungere il suo piano e l’ambizioso obiettivo di riduzioni di CO2 del 90% e risparmi sui costi energetici dal 70 all’80%. Il nuovo sistema di refrigerazione è uno dei più avanzati in Europa. I gas degli “idroclorofluorocarburi” (HCFC) precedentemente utilizzati nei sistemi di refrigerazione, che hanno un elevato potenziale di riscaldamento globale, sono stati sostituiti dall’ammoniaca nella soluzione di GEA. L’ammoniaca è un refrigerante naturale ed ecologico che non ha alcun impatto sul riscaldamento globale o sull’esaurimento dell’ozono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here