Emerson: la refrigerazione si deve adeguare ad abitudini alimentari che mutano

Un sondaggio pubblicato dalla divisione Commercial & Residential Solutions di Emerson mostra che i consumatori hanno drasticamente modificato le loro abitudini di acquisto in risposta a COVID-19, facendo pressione sui rivenditori affinché si adattino ai mutevoli modelli di consumo.

Più di 8 su 10 (81%) degli intervistati hanno affermato di prestare molta attenzione al fatto che il cibo sia mantenuto a temperature di sicurezza lungo tutta la catena di approvvigionamento durante il trasporto e lo stoccaggio. Questa forte attenzione sottolinea la necessità fondamentale per rivenditori, supermercati e fornitori di progettare e investire in tecnologia, processi e infrastrutture della catena del freddo che aiutano a garantire la freschezza e la sicurezza degli alimenti per soddisfare le aspettative dei consumatori.

Il sondaggio Emerson, “Market Research Report: Cold Chain Consumer Survey during COVID-19“, ha raccolto le risposte di 604 adulti di sesso maschile e femminile di età compresa tra 20 e 60 anni in Australia, Cina, India, Indonesia, Filippine, Arabia Saudita, Sud Africa, Sud Corea, Thailandia ed Emirati Arabi Uniti. Secondo il sondaggio, i consumatori apprezzano la sicurezza alimentare, l’ambiente di acquisto igienico e le attrezzature di refrigerazione di qualità più dei prezzi più bassi rispetto al periodo precedente allo scoppio della pandemia COVID-19. Mentre il 72% degli intervistati prevede di tornare a luoghi di cibo fresco più tradizionali come supermercati, ipermercati, mercati e negozi di alimentari una volta rimosse le restrizioni COVID-19, continueranno ad aspettarsi che la qualità e la freschezza del cibo siano garantite. Tuttavia, molti consumatori, compresa la maggioranza degli intervistati indiani e cinesi, hanno affermato che continueranno ad acquistare cibo fresco dalle piattaforme online.

Sempre più consumatori cucinano e mangiano a casa

COVID-19 ha cambiato il modo in cui le persone consumano i pasti. Meno persone pranzeranno fuori con la stessa frequenza di prima, anche quando le restrizioni saranno allentate. In media, il 47% degli intervistati ha dichiarato che sceglierà di cucinare e mangiare a casa anche quando le città in cui vivono riapriranno. Gli intervistati in Sud Africa (84%), India (77%), Filippine (72%), Australia (61%) e Indonesia (60%) hanno maggiori probabilità di mangiare a casa che al ristorante. Di conseguenza, più consumatori continueranno ad acquistare prodotti freschi dai rivenditori. Il cambiamento crea nuove opportunità per i negozi al dettaglio, i supermercati e i negozi online che intendono acquisire una migliore comprensione delle preferenze dei consumatori e affrontare le loro preoccupazioni sulla sicurezza e la qualità degli alimenti attraverso tecnologie di refrigerazione avanzate.

Sempre più consumatori asiatici stanno acquistando generi alimentari online

Alcuni dei principali mercati asiatici continuano a vedere un crescente utilizzo dei canali di e-commerce per l’acquisto di alimenti freschi. La Cina è in testa con l’88% degli intervistati che ora ordina cibo fresco da negozi online o tramite applicazioni mobili, seguita da Corea del Sud (63%), India (61%) e Indonesia (60%). Anche dopo che le restrizioni sono state allentate, il 52% degli intervistati indiani e il 50% degli intervistati cinesi ha dichiarato che continuerà ad acquistare cibo fresco online. Con grandi quantità di cibo refrigerato e congelato in magazzino, i grandi centri di distribuzione affrontano la sfida unica di prevenire la perdita di cibo e proteggere la sicurezza alimentare su larga scala. In aggiunta a questa complessità, molti stanno anche supportando l’adempimento della vendita al dettaglio di prodotti alimentari e-commerce. IN questo contetso robusti sistemi di refrigerazione, potenti controlli, monitoraggio della temperatura e una visione olistica di strutture, risorse e spedizioni è fondamentale per garantire la qualità del cibo lungo tutta la catena di approvvigionamneto.

Supermercati e mercati hanno migliorato i metodi e gli standard di sicurezza dall’inizio della pandemia, ma c’è spazio per miglioramenti

La maggioranza degli intervistati ritiene che i supermercati (82%) e i mercati (71%) abbiano migliorato i propri metodi e standard per garantire la sicurezza e la qualità degli alimenti. I consumatori si aspettano sempre più che l’industria alimentare rispetti i protocolli di sicurezza e salute, mantenga negozi puliti e igienici e venda alimenti freschi, igienici e di qualità. Il cambiamento del comportamento dei consumatori creerà mercati significativi per i rivenditori che possono utilizzare sistemi avanzati di catena del freddo end-to-end e le più recenti tecnologie connesse per fornire cibo fresco e di qualità e creare fiducia a lungo termine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here