Il benessere ha la forma di un respiro: Indoor Air Quality, un’esperienza di Daikin

Daikin Italy, filiale italiana della multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione e riscaldamento per applicazioni residenziali, commerciali e industriali, è pronta a ridefinire il concetto di “comfort ambientale” che, da una semplice concezione di “benessere individuale” si evolve in un’esperienza più consapevole sull’aria che ci circonda. Nasce così Indoor Air Quality, un nuovo concetto che vuole spiegare l’importanza di avere un’ottima qualità dell’aria negli ambienti chiusi e che possa permettere agli individui di raggiungere il benessere psicofisico a 360°.

Daikin, grazie alla vasta offerta di soluzioni per ogni esigenza e applicazione, si pone come leader nel settore dell’Indoor Air Quality ed è in grado di rispondere in maniera puntale ai bisogni e alle esigenze dei propri clienti, aiutandoli a creare Il Clima Perfetto. La multinazionale giapponese, in quanto specialista di clima, comfort e benessere si fa promotrice di tecnologie e sistemi in grado di rendere confortevoli e accoglienti gli spazi chiusi, sia negli ambienti residenziali che in quelli commerciali.

Aria interna vs aria esterna

L’inquinamento atmosferico presente nelle grandi città è un dato di cui tutti sono a conoscenza. Se ne percepisce la gravità e proprio per questo viene costantemente monitorato. L’aria interna invece è monitorata con frequenza instabile, nonostante gli agenti inquinanti siano numerosi e il ricambio dell’aria negli spazi sia poco frequente.

La consapevolezza degli effetti negativi dovuti a una bassa qualità dell’aria negli ambienti chiusi si sta sempre più diffondendo fra gli italiani: il 56% ritiene infatti che l’aria indoor sia potenzialmente più inquinata e nociva rispetto a quella outdoor (44%)[1].

Quest’ultimo è un dato importante da considerare: in media una persona spende circa il 90% del suo tempo proprio in ambienti chiusi, dove gli inquinanti trovano terreno fertile per insidiarsi e compromettere la salubrità dell’aria. L’inquinamento indoor ha conseguenze meno evidenti ma gli effetti che si manifestano sul lungo periodo sono sicuramente di importante entità.

Soluzioni per il residenziale

Daikin si pone dunque come leader sempre alla ricerca di soluzioni per un comfort migliore, avendo come prerogativa il benessere fisico ed emotivo delle persone. Per raggiungere questo obiettivo, i climatizzatori Daikin dispongono di funzionalità pensate per garantire comfort e ambiente gradevole, come l’effetto Coanda che garantisce un flusso d’aria distribuito ottimamente nello spazio, o l’Intelligent Thermal Sensor che, grazie al sistema di rilevazione della temperatura e della presenza fisica, indirizza i flussi di aria in modo tale da mantenerla omogenea e piacevole.

I nuovi purificatori rappresentano la tecnologia complementare a quella dei climatizzatori: se quest’ultimi garantiscono il comfort dell’aria, i purificatori della linea Daikin garantiscono “solo il buono dell’aria”, grazie alla tecnologia brevettata Flash Streamer per cui virus, batteri, pollini e odori vengono catturati e decomposti dall’azione di elettroni ad alta velocità generati dallo stesso Streamer.

I nuovi purificatori Daikin MC55W e MCK55W

All’interno di tale contesto, Daikin si presenta con due novità: i nuovi purificatori MC55W e MCK55W, estremamente silenziosi e dal nuovo design elegante e compatto, con un raggio d’azione fino a 41 mq.

I nuovi purificatori Daikin aspirano l’aria direttamente dall’ambiente in cui vengono posizionati e catturano le particelle sottili di polvere e sostanze inquinanti grazie al filtro HEPA elettrostatico. La tecnologia Flash Streamer che li caratterizza, una vera e propria scarica di elettroni ad alta velocità, entra in gioco all’interno del purificatore ed è in grado di decomporre rapidamente, grazie al suo potere ossidante, tutte le sostanze inquinanti prima presenti nell’aria domestica ed ora catturate dai filtri interni, dai batteri agli allergeni, fino agli odori ed alle sostanze chimiche pericolose per la salute. Si conclude così il ciclo completo delle tre C: Clash, la cattura, Cycle, il ciclo di scarica degli elettroni, e Clean, la pulizia e rigenerazione dei filtri interni. Il purificatore è pronto per entrare nuovamente in azione senza nessuna perdita nella sua capacità di purificazione.

Prima di immettere in ambiente l’aria così purificata, lo speciale ionizzatore al plasma rilascia in essa 25.000 ioni per cm cubo, che si ricombinano con le particelle presenti per generare elementi attivi, ad esempio radicali OH, con forte potere ossidante. Si legano alla superficie di funghi e allergeni, decomponendone la struttura proteica mediante ossidazione così da neutralizzarli. Oltre a tutto questo, per raggiungere un livello di salubrità dell’aria ancora superiore, il purificatore d’aria portatile di Daikin modello MCK55W è equipaggiato con un potente sistema di umidificazione dell’aria. In ambienti con livelli troppo bassi di umidità, come può capitare in inverno con i sistemi di riscaldamento accesi, le mucose delle persone tendono a seccarsi e inaridirsi e sono terreno fertile per il prosperare di batteri e virus favorendo le malattie respiratorie, raffreddori, influenze e tosse.

Soluzioni per il commerciale: sistemi di ventilazione meccanica Daikin

Sono cinque i fattori che determinano un’ottima qualità dell’aria indoor negli spazi commerciali:

  • ventilazione: garantisce l’apporto di aria esterna;
  • filtrazione: trattiene pollini, polveri, odori e sostanze inquinanti dannose per la salute degli individui;
  • umidificazione: assicura il rispetto dei livelli interni di umidità relativa;
  • trattamento dell’aria: assicura la giusta temperatura dell’aria immessa per ridurre il consumo energetico per la climatizzazione;
  • recupero dell’energia: assicura risparmi energetici trasferendo il calore e l’umidità da un flusso d’aria all’altro.

In particolare, la chiave per avere una qualità dell’aria elevata è la ventilazione, che deve avvenire in maniera corretta. La ventilazione naturale, ovvero l’apertura di finestre per il ricambio dell’aria “viziata” non è da considerare come il metodo più efficace per via dell’ingresso di polvere, pollini e altri allergeni che danneggiano chi possiede problemi respiratori e perché energicamente inefficiente a causa della dispersione termica. Al contrario, una ventilazione meccanica permette di non disperdere calore tra gli ambienti esterni e interni e di non far entrare sostanze inquinanti e dannose per l’organismo. Grazie al recupero di calore delle unità di ventilazione Daikin, in inverno ad esempio, è possibile estrarre calore dall’aria in uscita dall’edificio trasferendolo all’aria, altrimenti fredda, in ingresso. Ciò consente un risparmio energetico per la climatizzazione di circa il 40%.

Daikin è in grado di fornire soluzioni nell’ambito della climatizzazione e della ventilazione per tutte le applicazioni commerciali che ben coniugano efficienza e qualità dell’aria per avere sempre il clima perfetto: soluzioni a 360°, dalla ventilazione meccanica a recupero di calore, alla climatizzazione, dal monitoraggio dell’IAQ alla sanificazione.

[1] Survey BVA Doxa – 1.000 interviste online a popolazione 25-64 anni (settembre 2020).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here