Chereau punta sull’idrogeno per la cold chain green

Chereau, produttore francese di soluzioni per il trasporto isotermico, punta su un’alternativa sostenibile per la refrigerazione su gomma. Per questo sta sperimentando la tecnologia a idrogeno per nell’ambito del progetto Road. A fronte di poche stazioni di rifornimento per l’idrogeno per camion, propone di integrare una stazione di produzione e distribuzione in ogni sito industriale della catena logistica del freddo, puntando sulla possibilità di produrre localmente idrogeno green, utilizzando pannelli fotovoltaici sui tetti insieme a un elettrolizzatore e a un serbatoio di stoccaggio.

Gli edifici industriali con grandi superfici sul tetto sono l’ideale per questo, permettendo di superare i limiti a breve e medio termine della mancanza di una rete di ricarica dell’idrogeno.

Secondo Damien Destremau, presidente di Chereau, non basta l’impegno già concreto dell’azienda sulla transizione energetica: “a metà aprile, in risposta all’invito a una manifestazione d’interesse lanciato dal governo francese, abbiamo proposto un progetto di logistica della catena del freddo dell’idrogeno chiamato H2Coldchain. Questo progetto ha ricevuto molte lettere di sostegno”.

Per questo ha lanciato un appello rivolto a produttori alimentari e farmaceutici, trasportatori a temperatura controllata, distributori: “unitevi a noi! Decarbonizziamo totalmente la nostra industria entro il 2030, è possibile, le tecnologie sono pronte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here