Ziehl-Abegg: 16 milioni di euro destinati alla crescita post coronavirus

Dr. Nicole Hoffmeister-Kraut, Ministra dell’Economia del Baden-Württemberg, e Peter Fenkl, Presidente del Consiglio direttivo di ZIEHL-ABEGG SE.

Ziehl-Abegg procede con l’ampliamento dello stabilimento di Kupferzell per la produzione di ventilatori a basso consumo energetico.

«I mercati mondiali anche in futuro avranno bisogno di motori elettrici e ventilatori di elevata qualità» dichiara il Presidente del Consiglio direttivo Peter Fenkl. Per questo motivo l’azienda di Künzelsau sta  investendo 16 milioni di euro nel progetto di ampliamento del complesso produttivo di Kupferzell. In occasione della cerimonia ufficiale di inizio lavori, la Ministra dell’Economia del Baden-Württemberg, Dr. Nicole Hoffmeister-Kraut, ha espresso il proprio apprezzamento per questo investimento nella sua regione.

«Questo nuovo progetto edilizio dimostra l’impegno nel rendere il Baden-Württemberg un’area produttiva competitiva all’insegna dell’innovazione. Il nostro Paese ha bisogno di aziende come Ziehl-Abegg SE che proprio in tempi difficili assumono un ruolo di leader nella nostra economia» continua la Ministra dell’Economia Dr. Nicole Hoffmeister-Kraut.

L’azienda, situata nella  regione del Hohenlohe, è stata colpita dalla pandemia da coronavirus anche a livello globale: il fatturato finora è stabile rispetto allo scorso anno. «Occorre però riconoscere che un incremento del fatturato superiore alla media del settore per l’anno 2019, pari all’8,6%, rappresenta una base molto solida» ammette il CEO Peter Fenkl. Nell’anno 2020 Ziehl-Abegg ha beneficiato dell’ampia gamma di applicazioni in cui trovano impiego i propri prodotti. In particolare il settore azionamenti, grazie ai motori elettrici per ascensori, ha segnato un record dopo l’altro in termini di ordinativi.

Nel nuovo stabilimento l’ampliamento aumenterà la superficie di produzione di circa 8.400 m2. Lo spazio sarà dedicato alla produzione di motori elettrici, giunti alla seconda generazione, ad alta efficienza energetica. «Il motore elettrico rappresenta da più di 100 anni il segno distintivo della nostra competenza tecnologica» sottolinea Fenkl. Allo stesso tempo Ziehl-Abegg è leader tecnologico per quanto riguarda lo speciale profilo delle pale dei ventilatori ispirato alla natura. Il particolare profilo bionico consente un’aerodinamica ottimale per una migliore efficienza e silenziosità dei ventilatori, ma dato che la sua speciale geometria non è realizzabile in acciaio o alluminio, è necessario ampliare il settore delle materie sintetiche. «Abbiamo assolutamente bisogno di più spazio per altre macchine per lo stampaggio ad iniezione» continua Fenkl. Complessivamente Ziehl-Abegg sta ampliando in tutto il mondo gli impianti di produzione oppure ottimizzando quelli esistenti, a partire da quelli di Schöntal-Bieringen , dove si trovano le fonderie di alluminio, fino agli stabilimenti in America e Asia. «La pandemia da coronavirus ha costretto noi e i nostri clienti a porre molta attenzione alle problematiche relative alla logistica per la lunga distanza» conclude il Presidente del Consiglio direttivo.

«Ziehl-Abegg SE rispecchia pienamente la caratteristica dell’economia presente nell’area del Baden-Württemberg: è una realtà radicata a livello regionale, ma attiva a livello globale. Con questo investimento l’azienda aumenterà la resilienza delle propria catena di approvvigionamento e darà un ulteriore valore aggiunto all’economia locale» afferma la Ministra dell’Economia Hoffmeister-Kraut.

L’azienda di Stoccarda, da sempre è caratterizzata da un elevato grado di integrazione verticale. «Andremo a rafforzare ulteriormente questo nostro punto di forza e contemporaneamente potenzieremo la digitalizzazione».

I motori e ventilatori Ziehl-Abegg da anni sono compatibili con la tecnologia prevista dall’Industria 4.0, sono infatti provvisti dell’elettronica integrata che consente il collegamento degli stessi alla rete via Ethernet o Bluetooth. L’Azienda tedesca dispone già di una sua piattaforma cloud da cui si può controllare in tempo reale tutto il sistema. «Per questo progetto ci siamo affidati ad un partner innovativo con moltissima esperienza» spiega Fenkl la partnership intrapresa con Telekom. «La reazione dei nostri clienti ci fa capire che con questa scelta abbiamo perfettamente colto lo spirito dei tempi».

«Nella crisi economica mondiale del 2008 abbiamo subito una perdita del 17% in termini di fatturato, ma nell’anno seguente la crescita è stata addirittura del 20% – questo recupero straordinario è stato possibile soltanto perché abbiamo prodotti eccellenti e dipendenti qualificati e motivati» sottolinea Fenkl. Alla luce di ciò, Ziehl-Abegg volutamente opta per investimenti anticiclici. «Una volta passate la pandemia da coronavirus e la conseguente crisi economica, potremo ripartire a pieno ritmo!» Il nuovo edificio permetterà di passare da 800 a oltre 1.000 dipendenti.

Dati principali –  stabilimento nel Parco industriale di Hohenlohe

  • Spese totali di costruzione: 16 mln di € (edificio con 10 rampe di carico)
  • 112 ulteriori posti macchina per dipendenti
  • Superficie utile aggiuntiva: 8.400 m2, di cui 1.000 per uffici
  • Attuale superficie di produzione complessiva nel Parco industriale: 44.240 m2
  • Organico complessivo nel Parco industriale: circa 850 (totale 2.400 nel Hohenlohe, 4.300 nel mondo)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here