AiCARR: PROTOCOLLO PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO DA DIFFUSIONE DEL SARS-CoV2-19 MEDIANTE GLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE E VENTILAZIONE ESISTENTI

Coronavirus – diffusione al 25 marzo 2020. Fonte WHO

Il 27 febbraio scorso l’OMS ha pubblicato la guida di orientamento “Getting your workplace ready for COVID-19”. A seguito dei quesiti pervenuti in Associazione e delle informazioni non sempre verificate che circolano nei media, AiCARR ha ritenuto opportuno integrare la guida con alcune informazioni relative ai suoi ambiti di competenza.

Nel suo documento, dopo una premessa sulle possibili modalità di contagio studiate finora, AiCARR fornisce consigli sugli aspetti legati alla gestione degli impianti per la corretta aerazione degli ambienti al fine di ridurre al minimo potenziali rischi di propagazione dell’infezione, al livello di occupazione degli ambienti lavorativi condivisi da più persone e alle operazioni di igienizzazione dei condotti degli impianti di climatizzazione.

Ora AiCARR ha ritenuto necessario produrre un secondo documento dopo quello già pubblicato il 13 marzo 2020 sul sito dell’associazione dal titolo GLI IMPIANTI E LA DIFFUSIONE DEL SARS-CoV2-19 NEI LUOGHI DI LAVORO

Questo documento è rivolto ai tecnici del settore per dare indicazioni su come operare sugli impianti esistenti, ad esclusione degli impianti speciali, quali ad esempio quelli a servizio degli ambienti ospedalieri e sanitari, le camere bianche e i laboratori.

Partendo dal principio, ampiamente condiviso da parte degli organi preposti alla vigilanza sulla salute delle persone, che la migliore azione per limitare un eventuale rischio di infezione da COVID-19 per via aerea è quello di ventilare il più possibile gli ambienti interni con aria esterna e dal fatto che gli impianti di ventilazione meccanica e gli impianti climatizzazione ambientale, che svolgono anche la funzione di ventilazione, possono assolvere tale funzione in modo più efficace della semplice apertura delle finestre, anche perché migliorano la qualità dell’aria esterna con la filtrazione, AiCARR in QUESTO DOCUMENTO suggerisce in funzione della tipologia di impianto esistente, alcune operazioni di gestione che consentano di massimizzare l’introduzione di aria esterna negli ambienti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here