MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT 2020: VIAGGIA COMPATTA CON TUTTA LA FILIERA ASSOCIATIVA VERSO UN’EDIZIONE DI SETTEMBRE PUNTO DI RILANCIO PER IL SETTORE E PER IL SISTEMA PAESE.

A poco tempo dall’annuncio dello spostamento a settembre, MCE, fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, riscontra il pieno sostegno di tutta la filiera associativa, con l’obiettivo comune di mettere in scena una nuova edizione che possa contribuire in maniera significativa al sostegno del comparto e alla crescita economica del sistema paese.

MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, riposizionata nel nuovo calendario di Fiera Milano dall’8 all’11 settembre 2020, in concomitanza con BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO, riparte nell’organizzazione, insieme a tutte le associazioni della filiera di riferimento: dal mondo della produzione industriale a quello della distribuzione, della progettazione e degli operatori dell’installazione. Una collaborazione che vede schierate in prima linea: AICARR, Associazione Italia Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione, ANGAISA, Associazione Nazionale Commercianti di Articoli Idrosanitari, Climatizzazione, Pavimenti, Rivestimenti ed Arredobagno,  ANIMA, Confindustria Meccanica varia, con le sue associate, Assotermica, Assoclima, Aqua Italia, Avr e Assopompe, e ASSISTAL, Associazione Nazionale Costruttori di Impianti e dei Servizi di Efficienza Energetica (ESCo) e Facility Management.

MCE ­- MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT rappresenta un comparto economico quello dell’impiantistica per l’edilizia, che vale 128 miliardi di euro, coinvolge circa 182mila imprese e 760mila addetti, distribuiti fra industrie e laboratori di fabbricazione, esercizi commerciali, installatori, progettisti (dati Rapporto Congiunturale Mercato Installazione Impianti 2020-2023 di Cresme). L’innovazione tecnologia per un migliore comfort degli ambienti costruiti, sia industriali che residenziali, sono i driver di un settore che si trova in prima linea ad affrontare le nuove sfide di questo Paese in tema di efficienza energetica degli ambienti costruiti, sostenibilità ambientale e rispetto dell’ambiente.

«In questo frangente mondiale dai difficili risvolti economici, la piena coesione con le nostre Associazioni di riferimento – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia, organizzatore di MCE e BIE – è una dimostrazione di come “fare squadra” sia l’unica strategia per rilanciare con forza l’attenzione dei mercati internazionali sulla nostra industria. Fiere come MCE e BIE, con più di 2.000 espositori, oltre 160.000 visitatori da tutto il mondo, in questo momento possono rappresentare una piattaforma importante per contribuire a sostenere non solo tutto il nostro comparto e l’indotto collegato, ma anche a valorizzare il sistema economico del nostro Paese».

Francesca Romana d’Ambrosio, Presidente AiCARR – Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria Riscaldamento refrigerazione ha affermato: «Mostra Convegno Expocomfort è la fiera di riferimento per i nostri associati, che sono professionisti, ricercatori e aziende leader del settore della climatizzazione. AiCARR, che da sempre collabora con MCE, plaude alla decisione di spostare la fiera a settembre, responsabilmente presa dagli organizzatori ancor prima che la situazione legata al coronavirus esplodesse. Sono e siamo certi che questa decisione porterà a un ennesimo successo di MCE, che supererà quello delle precedenti edizioni: Mostra Convegno Expocomfort sarà uno dei motori che contribuirà in maniera significativa all’economia del nostro paese, oggi decisamente provata dai recenti accadimenti».

Marco Nocivelli, Presidente ANIMA –  Confindustria Meccanica Varia ha affermato: «Ci auguriamo tutti di superare prima possibile questa situazione di grave difficoltà ma crediamo che riuscire a fare bene la fiera e avere il supporto del governo per portare il massimo numero di buyer dall’estero in Italia sia un fatto su cui dobbiamo impegnarci tutti –  Federazioni come la nostra, il Governo, le Autorità e gli enti preposti devono fare in modo che la fiera MCE – Mostra Convegno Expocomfort – ottenga il successo di sempre, anche per il 2020, cosa che richiederà un impegno decisamente più grande rispetto al passato. Dobbiamo evitare l’appannamento della nostra immagine e contrastare con i fatti l’insicurezza che l’emergenza sanitaria attuale sta facendo crescere pericolosamente verso il nostro paese. È fondamentale che le persone ritornino a vivere positivamente e con entusiasmo una fiera importante come Mostra Convegno Expocomfort e dobbiamo fare squadra per garantirne il miglior successo – conclude Nocivelli -. Anche per questo riteniamo che una delle misure più importanti e immediate da mettere in campo sia quella di investire in campagne di promozione della fiera all’estero per recuperare l’immagine di MCE e al contempo dell’Italia stessa».

Roberto Saccone, Presidente Assoclima – Associazione costruttori sistemi di climatizzazione: “Pur in questo momento di particolare criticità sanitaria è importante focalizzare la nostra attenzione anche a come tutelare il futuro delle imprese una volta superata l’emergenza. Il settore della climatizzazione è essenziale ai fini del raggiungimento degli obiettivi del Piano Energia e Clima 2020-2030. Gli incrementi di efficienza energetica e di uso delle rinnovabili e di contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti restano il grande obiettivo di tutti per il prossimo decennio. In questo senso, – conclude Saccone – anche se posticipata a settembre, Mostra Convegno Expocomfort rimane un appuntamento irrinunciabile per la promozione delle tecnologie della climatizzazione, un’occasione importante di rapporto con la clientela nazionale e internazionale e la sede adatta per presentare tutte le grandi novità su cui le nostre aziende hanno lavorato.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here