India: condizionatori a 24°C per default

L’ufficio per l’efficienza energetica (BEE) del governo indiano ha affermato che tutti i condiziontori acquistati, commercializzati o fabbricati in India devono avere una temperatura di default di 24°C a partire dal 1° gennaio 2020. Il governo centrale, in consultazione con BEE, discute di questa idea ormai dal giugno 2018 circa mentre ha notificato nuovi standard di prestazione energetica per i condizionatori d’aria per ambiente (RAC) il 30 ottobre 2019.

Il nuovo regolamento prevede che l’Indian Seasonal Energy Efficiency Ratio (ISEER) secondo i nuovi standard vari da 3,30 a 5 per gli split e da 2,70 a 3,50 per i condizionatori d’aria a finestra. Tuttavia, questi standard di prestazione, ad eccezione della temperatura predefinita di 24 gradi Celsius, saranno applicabili a partire dal 1 gennaio 2021.

Nel 2006 il BEE ha lanciato un programma volontario di etichettatura energetica per i RAC a velocità fissa e questo programma è diventato obbligatorio il 12 gennaio 2009.

Successivamente, nel 2015, è stato avviato anche un programma volontario di etichettatura energetica per i RAC a inverter, che è stato reso obbligatorio con effetto dal 1° gennaio 2018.

Il programma di etichettatura del BEE per RAC ora copre sia RAC fisso che a inverter fino a una capacità di raffreddamento di 10.465 watt.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here