ASSOFRIGORISTI, NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO. “MAGGIORE SLANCIO PER LA PROFESSIONE E COPERTURA NAZIONALE”

L’assemblea di Assofrigoristi si è tenuta nella bella cornice del 13esimo piano della sede di Tecniche Nuove, editore di ZeroSottoZero.

Con l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo di Assofrigoristi lo scorso sabato 14 dicembre, si rinnova, al mercato della refrigerazione e della climatizzazione e a tutte le istituzioni, la richiesta di porre al centro della trasformazione della filiera e delle sue tecnologie la figura professionale del frigorista e delle aziende specializzate in cui opera.

«È stata una grande giornata per il settore» commenta Marco Masini, direttore operativo dell’associazione. «All’appuntamento elettorale si sono presentati molti più candidati dei posti disponibili in consiglio, esprimendo, così, da parte degli installatori frigoristi, grande interesse per i temi associativi. Un intento: fare gruppo per contarsi e contare di più».

Continua Masini: «Grazie al coinvolgimento delle principali associazioni abbiamo fatto il punto della situazione in un periodo di forte cambiamento che, dall’1 gennaio 2020, inizierà a far sentire forte la propria influenza con la messa in disparte di refrigeranti ben noti e utilizzati da più d’un decennio: cambiano le prospettive tecnologiche».

Gianluca De Giovanni con il riconoscimento per il lavoro svolto nella associazione Assofrigoristi.

Il saluto introduttivo del presidente uscente, Gianluca De Giovanni, ha aperto la giornata, indicando quale piattaforma per lo sviluppo gli eccellenti risultati del quinquennio, che ha posto le aziende del comparto al centro di tutte le discussioni tecnico normative e politiche.

Gradita, infatti, è stata la partecipazione dell’onorevole Carlo Fidanza, europarlamentare, che sta ponendo grande attenzione ai nostri temi relativi alo sviluppo della professione nella refrigerazione e la climatizzazione, promettendo di rimanere certo interlocutore per le questioni ancora in campo relative ai necessari incentivi alla trasformazione e alla formazione.

Tutta la filiera al banco con Assofrigoristi. Wolfgang Zaremski, presidente di Asercom, ha illustrato una situazione in cui tutto l’HVACR non rappresenta che un piccolissimo problema per le emissioni climalteranti rispetto al resto delle costruzioni e dell’industria, ma è il più controllato e vessato.

Ha invece portato all’attenzione della platea il forte carattere innovativo e di leadership globale dell’Italia nel settore dei refrigeranti naturali, Francesco Mastrapasqua, presidente di Assocold, indicando come soluzioni impiantistiche e tecnologiche di avanguardia fanno del nostro Paese una eccellenza.

Giampiero Colli, segretario generale di Assoclima, ha presentato una situazione particolarmente interessante per il mercato delle pompe di calore idroniche, dove – con una crescita attesa sempre in doppia cifra – l’Italia potrà esprimere grandi risultati, sia per la produzione che per l’installazione, stante l’enorme parco disponibile di caldaie da retrofittare.

I relatori della giornata. Da sinistra: Daniele Forni (FIRE), Francesco Mastrapasqua (Assocold), Davide Lenarduzzi (Refrigera), Wolfgang Zaremski (Asercom), Giampiero Colli (Assoclima), Gianluca De Giovanni (Assofrigoristi)

Davide Lenarduzzi, direttore di Refrigera, ha dichiarato che i risultati di Piacenza han fatto si’ che la fiera – unica del suo tipo in Italia e con un riscontro importantissimo – sia diventata la casa di Assofrigoristi, una associazione che sta interpretando al meglio le necessità evolutive del mercato.

Daniele Forni (FiRE – Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia) ha presentato alcuni progetti europei a cui partecipa anche Assofrigoristi sulle svariate possibilità di efficienza energetica nel settore del freddo e in particolare per le PMI.

Nel pomeriggio si sono tenute le operazioni di voto, che, a seguito dello spoglio, hanno dato origine al nuovo Consiglio Direttivo: 25 soci con lunga esperienza e provenienti da tutti i comparti del settore, che avranno l’onore e l’onere di rappresentare le aziende e i professionisti in questo periodo di grandi cambiamenti.

«Questo direttivo si caratterizza per un buon turn over e una apertura geografica finalmente nazionale» indica Masini. «Sono rappresentati dalla Lombardia al Lazio, dal Veneto alla Sicilia. Un forte segnale di cambiamento che potrà trovare un importante appuntamento come quello di Refrigera 2020 a Caserta un momento di ulteriore sviluppo».

A seguito delle votazioni, sono risultati eletti (e si ritroveranno il prossimo 14 febbraio per indicare il presidente) i signori:

  • ALBERTI Alberto
  • ANDREAUS Maurizio
  • BELLUSCIO Luciano
  • BONERA Mario
  • BRONDOLIN Fabio
  • CAPPELLETTI Claudio
  • DE GIOVANNI Gianluca
  • FAGGI Franco
  • FAVARO Salvino
  • FRASCA Catia
  • FRIGERIO Giampiero
  • GIAMMATTEO Massimo
  • LORENZON Claudio
  • MANZI Alberto
  • PIAZZA Giuseppe
  • PRIORI Gian Paolo
  • RADICE Luca
  • RIMINI Andrea
  • RUBINO Giuseppe
  • RUGGERINI Roberto
  • SCUDERI Mario
  • SIMIONI Andrea
  • VERZOTTO Valentino
  • ZANDARIN Fabrizio
  • ZORZI Roberto

Sino ad allora, Gianluca De Giovanni continuerà a ricoprire la carica di presidente ad interim.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here