Eurovent pubblica i risultati di un progetto di due anni dedicato alla tecnologia delle torri evaporative

L’associazione Eurovent ha pubblicato i risultati di un progetto di due anni dedicato alla tecnologia delle torri evaporative dal titolo “Evaporative Cooling 2030“, con una serie di documenti tra cui una nuova Raccomandazione che fornisce una chiara panoramica di ciò che l’industria del raffreddamento evaporativo risparmia in termini di emissioni di CO2 oggi e cosa può risparmiare domani. Questi documenti sono integrati dalla prima monografia europea del settore del raffreddamento evaporativo che fornisce una chiara indicazione delle sue dimensioni e portata.

In stretta collaborazione con i principali produttori europei di apparecchiature di raffreddamento ad evaporazione [1], Eurovent ha condotto uno studio approfondito per una varietà di profili di carico, condizioni climatiche e strategie di controllo. È stato simulato un anno di funzionamento per ciascun sistema; lo stesso profilo di carico annuale e le condizioni meteorologiche sono state utilizzate in tutte le simulazioni. I risultati di questo studio mostrano che il sistema di refrigerazione che utilizza torri di raffreddamento a umido ha il minimo impatto di CO2 per tutto l’anno.

Rob Vandenboer, presidente del progetto Eurovent “Evaporative Cooling 2030” ha affermato: «Quando si confronta un sistema di raffreddamento evaporativo altamente efficiente con una soluzione di raffreddamento a secco alternativa, il potenziale di risparmio di CO2del raffreddamento evaporativo per l’intero sistema è chiaramente dimostrato da questa solida simulazione. Questo progetto elimina la sfida che ogni utente finale, designer e legislatore deve affrontare quando vuole veramente comprendere il potenziale di riduzione delle emissioni di CO2 del raffreddamento per evaporazione».

E aggiunge: «L’industria europea del raffreddamento evaporativo, molto ben valutata nella monografia di Eurovent, sta lavorando molto duramente per soluzioni sostenibili a lungo termine che rappresenteranno un importante contributo al raggiungimento degli obiettivi climatici dell’UE».

Alessandro Fontana, vicepresidente del progetto, conclude: «La raccomandazione Eurovent 9/13 è una base per tutti coloro che si occupano di apparecchiature di raffreddamento per evaporazione. Elimina tutti i falsi miti di un calcolo errato del consumo di acqua».

La Raccomandazione (REC 9/13), la monografia industriale (MON 9/1), nonché il relativo volantino “Think Today, Save Tomorrow” possono ora essere scaricati gratuitamente dalla pagina di Eurovent, QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here