ASHRAE e UNEP annunciano le selezioni per il  “Lower-GWP Innovation Awards”

I progetti selezionati per il premio SHRAE UNEP Lower GWP award 2019 sono stati presentati in occasione di un evento ASHRAE UNEP tenutosi durante la riunione delle parti del protocollo di Montreal a Roma.

ASHRAE e UNEP hanno annunciato le selezioni 2019 del premio “Lower-GWP Refrigeration and Air-Conditioning Innovation Award”. Si tratta di un premio internazionale che promuove la progettazione, la ricerca e l’applicazione di tecnologie innovative, dando merito alle persone che hanno sviluppato o implementato concetti tecnologici innovativi applicati nei paesi in via di sviluppo per promuovere l’uso di refrigeranti a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP) in applicazioni di refrigerazione e condizionamento dell’aria.

«I progetti selezionati rappresentano soluzioni a lungo termine, globali ed efficienti dal punto di vista energetico per ridurre l’impatto delle sostanze che riducono lo strato di ozono» ha dichiarato Sheila J. Hayter, P.E. membro di ASHRAE e della giuria per il premio. «Ci congratuliamo con i progetti selezionati e non vediamo l’ora di assistere ai loro concetti innovativi che fissano un punto di riferimento per la sostenibilità nei paesi in via di sviluppo».

I progetti in ciascuna categoria sono stati selezionati in base alla fornitura di soluzioni innovative per soddisfare le esigenze di refrigerazione e condizionamento dell’aria utilizzando tecnologie a basso GWP. I criteri di selezione includevano:

  • Risposta a un bisogno concreto;
  • Aspetti innovativi nella trasformazione delle pratiche convenzionali;
  • Replicabilità tecnica nei paesi in via di sviluppo;
  • Fattibilità economica nei paesi in via di sviluppo.

«Stiamo vivendo in un momento di spartiacque ai sensi del protocollo di Montreal, perché’ i paesi in via di sviluppo devono trovare soluzioni a lungo termine per sostituire i refrigeranti HCFC, riducendo al contempo al minimo gli impatti climatici» ha affermato James S. Curlin, responsabile delle politiche OzonAction e copresidente della giuria. «È fondamentale consentire alla comunità della ricerca di identificare nuovi approcci e refrigeranti alternativi che funzionano per quei paesi. UNEP OzonAction è orgogliosa di unirsi ad ASHRAE per riconoscere questi vincitori che stanno proponendo approcci che affrontano le dimensioni dell’ozono, del clima e dell’energia».

Sono stati selezionati cinque progetti in due categorie: applicazioni residenziali e applicazioni commerciali / industriali.

Applicazioni residenziali

Sistema di refrigerazione a compressione di vapore a bassa carica di ammoniaca per aria condizionata residenziale ( India )

Team di progetto: Rajesh Kumar N, D. Mohan Lal e Kamalakannan

Questo progetto prevedeva lo sviluppo di un sistema di refrigerazione ad ammoniaca a compressione di vapore per il condizionamento residenziale e con la carica minima possibile al fine di ridurre i rischi di perdite associati al sistema. L’ammoniaca è una soluzione ecologica con zero ODP e zero GWP.

Sviluppo della tecnologia applicativa HFC-161 per condizionatori d’aria domestici ad alta capacità di raffreddamento ( Cina )Team di progetto: Zhang Jianjun, Guo Zhikai, Zhang Lei, Zhang Mingjie e Xie Pinzan

L’obiettivo principale del progetto era lo sviluppo di un sistema di condizionamento domestico con una grande capacità di raffreddamento che sostituisse l’uso di HCFC-22 con  l’HFC-161 come refrigerante. Il progetto fornisce una alternativa all’uso molto diffuso di HCFC-22 in Cina attraverso tecnologie che soddisfano i più recenti requisiti di protezione ambientale per l’industria del condizionamento domestico per uso domestico. L’HFC-161, con un valore ODP di 0 e un valore GWP di 4, può essere una delle soluzioni per rispettare gli impegni di eliminazione progressiva dell’HCFC, mentre scavalca l’uso di alternative GWP più elevate in linea con l’emendamento di Kigali.

Applicazioni commerciali / industriali 

Refrigeratori confezionati con unità di trattamento aria integrate che utilizzano HFC-32 e HC-290 (Arabia Saudita)

Team di progetto: Samir Hamed Alfetiany, Husam Quedan e Samer Hamed Alfetiany

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di sviluppare, progettare, produrre e testare un nuovo condizionatore impacchettato di grande capacità di raffreddamento (chiller confezionato con unità di trattamento dell’aria integrata) con una capacità di raffreddamento rispettivamente di 40,70 e 100kW, utilizzando refrigeranti a basso GWP  (A3 e A2L) in condizioni di temperatura ambiente standard e elevate. I due refrigeranti sono HFC-32 che è leggermente infiammabile A2L e HC-290 che è un refrigerante altamente infiammabile A3. Inoltre, la sfida principale di questa ricerca è quella di soddisfare i requisiti di sicurezza per ciascun prototipo e adottare questo design e componenti sicuri nei prototipi.

Il sistema di refrigerazione transcritica CO2 del progetto Crocodile per una regione calda e umida è stato ( Tailandia).

Team di progetto: Warot Lamlertpongpana, Wallop Lamlertpongpana, Jittakorn Sukjareon e Kittitach Chumnarnwat.

Crocodile Project è un sistema di refrigerazione transcritica a CO2 sviluppato per ambienti ad alta umidità e temperatura ambiente. Si compone principalmente di 2 parti: refrigerazione ed estrazione. Il sistema produce ghiaccio nel banco di ghiaccio solo di notte e l’acqua refrigerata che ne deriva verrà pompata per servire i condizionatori durante il giorno. I vantaggi di funzionare di notte è duplice: la domanda elettrica è inferiore e la temperatura ambiente è inferiore, dando quindi migliori prestazioni del sistema.

Refrigeratore a propano a bassa carica per un sistema di refrigerazione commerciale per supermercati ( Brasile)

Team di progetto: Rogério Marson Rodrigues, Ivair Lucio Soares Junior, Gustavo Galdi Heidinger, Cassio Lucio Simonetti e Edgard Soares Pinto Neto

L’obiettivo di questo progetto era quello di sviluppare un sistema di refrigerazione a refrigerante naturale da utilizzare nei supermercati. Il refrigeratore a propano raffredda un fluido secondario, il glicole, che viene quindi utilizzato per raffreddare gli armadi a media temperatura e le celle frigorifere. Per armadi a bassa temperatura e celle frigorifere, la CO2 viene condensata dallo stesso glicole (sistema subcritico).

I giudici che hanno esaminato i progetti sono stati Nesreene Ghaddar (Libano), Stephen Gill (Regno Unito), Roberto Peixoto (Brasile) e James Wolf (Stati Uniti).

I progetti selezionati sono stati annunciati alla 31a riunione delle parti del protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono a Roma. I progetti saranno inoltre presentati ai rispettivi incontri della rete OzonAction e alla conferenza invernale ASHRAE a Orlando, Florida, USA, 1-5 febbraio 2020.

Maggiori informazioni QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here