Öko-Recherche: un invito a partecipare al monitoraggio dei prezzi del refrigerante

Dalla metà del 2016 Öko-Recherche, su incarico della Commissione europea (DG CLIMA) rileva regolarmente i prezzi di refrigeranti HFC e delle alternative a basso GWP (HFO, blend HFC/HFO, refrigeranti naturali).

Attualmente sono circa 70 le aziende che, da tutti gli anelli della filiera del refrigerante (produttori, distributori, impiantisti, aziende di servizio e installazione) riportano, alla fine di ogni trimestre e in maniera retroattiva, i prezzi di acquisto e vendita per i refrigeranti, nonché delle autorizzazioni delle quote.

Le aziende partecipanti indicano anche eventuali problemi di disponibilità di determinati refrigeranti e in quali applicazioni del settore i refrigeranti acquistati vengono usati. Infine, vengono analizzati elementi di mercato che possono essere di interesse per capire gli andamenti dei prezzi.

I risultati delle analisi trimestrali vengono consegnati esclusivamente alla Commissione in forma di un rapporto strettamente confidenziale, dove i prezzi vengono rappresentati in maniera aggregata, in modo da non poter assolutamente risalire a indicazioni individuali di aziende. I risultati della analisi permettono alla Commissione di meglio valutare le conseguenze del Regolamento F-Gas 517/2014 sul mercato dei refrigeranti.

In contraccambio per la partecipazione, le aziende ricevono quattro volte all’anno un estratto del rapporto dato alla commissione, che comprende le più importanti indicazioni di andamento di mercato e dei prezzi dell’ultimo trimestre.

Figura 1: Evoluzione dei prezzi medi di acquisto dei refrigeranti R134a, R404A, R407C e R410A a livello dei rivenditori di gas dal 2014 al primo trimestre del 2019 (indice dei prezzi, 2014 = 100 percento) Cliccare per ingrandire

Dopo che nei primi due anni seguenti alla introduzione del regolamento F-Gas 517/2014 sono stati osservati solo lievi cambiamenti nei prezzi di refrigeranti HFC con alto GWP come R134a, R404A, R407A e R410A, questi sono aumentati dal 2017 a tutti i livelli della catena di approvvigionamento e fino ad ora hanno raggiunto il loro livello più alto nella prima metà del 2018. Da allora i partecipanti al monitoraggio riportano prezzi in calo, che vengono giustificati con diminuzione della domanda, elevate scorte e probabili commerci illegali in molti Stati membri. Nonostante la nuova riduzione dei prezzi nel primo trimestre 2019, questi rimangono notevolmente più alti di quelli prima dell’introduzione del Regolamento F-Gas.

Al contrario, i prezzi di HFC e alternative HFC/HFO con basso GWP risultano da metà 2017 alquanto stabili. I refrigeranti naturali come CO2, ammoniaca e propano non sono cambiati e sono sempre acquistabili a prezzi molto vantaggiosi.

Anche per le autorizzazioni delle quote si sono registrati importanti aumenti di prezzo fino alla metà del 2018 (fino a 30-40 €/t CO2e), seguiti da successive diminuzioni. I prezzi attuali sono intorno a 10€/t CO2e.

I principali mercati da cui sono state derivate queste osservazioni sono soprattutto la Germania, la Francia, e la Spagna. (Figura 2)

Figura 2: Paragone dei prezzi medi di acquisto di R404A, R410A, R407C e R134a a livello di aziende di servizio nel terzo trimestre 2018 e primo trimestre 2019  (in €/kg). Cliccare per ingrandire

Per i prossimi trimestri si pianifica di aumentare il numero di aziende partecipanti, soprattutto anche dall’Italia, uno dei più grossi mercati europei per quanto riguarda il consumo di refrigeranti. Questo non solo migliorerebbe il monitoraggio, ma anche aiuterebbe a confrontare la situazione nei diversi Stati membri, mettendo naturalmente i dati a disposizione anche delle aziende partecipanti.

Per questo, invitiamo le aziende a partecipare a questo monitoraggio che avviene in maniera semplice e senza grossi investimenti di tempo per E-mail e in forma di una tabella Excel da compilare. TUTTI I DATI VERRANNO TRATTATI IN MANIERA STRETTAMENTE CONFIDENZIALE E NON CONSEGNATI A PARTI TERZE.

Qualora la Vostra azienda sia interessata a partecipare al monitoraggio dei prezzi, si prega di contattare (in Inglese, ma anche in Italiano)

Julia Kleinschmidt

Telefono: 0049 (0) 69 252305

E-Mail:julia.kleinschmidt@oekorecherche.de

Chi è Öko-Recherche

Öko-Recherche è una società indipendente di ricerca e consulenza ambientale con sede a Francoforte sul Meno (Germania). Sin dalla sua fondazione nel 1995, Öko-Recherche ha lavorato su temi di protezione dell’ambiente e del clima, con particolare attenzione ai gas fluorurati a effetto serra (gas fluorurati) e alle sostanze che riducono lo strato di ozono. Tra i clienti vi sono la Commissione europea (DG CLIMA), l’Agenzia europea dell’ambiente (EEA), il Ministero federale dell’ambiente, della conservazione della natura e della sicurezza nucleare (BMU), l’Agenzia federale dell’ambiente e altre istituzioni politiche a livello nazionale, europeo e internazionale.

(Autore: Julia Kleinschmidt)

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here