Refrigeranti: prezzi ancora in calo

Prezzo di acquisto a livello di distributore dei più’ comuni refrigeranti ad alto GWP, in aumento percentuale rispetto al 2014 (=100%). (Cliccare per ingrandire)

In seguito all’entrata in vigore del Regolamento F-Gas 517/2014, la Commissione europea ha dato il via ad un processo di monitoraggio dell’andamento dei prezzi di taluni refrigeranti e dei costi delle autorizzazioni alla immisisone sul mercato. Dal 2016 tale monitoraggio viene portato avanti dalla agenzia tedesca Öko-Recherche, Büro für Umweltforschung und -beratung GmbH.

La partecipazione al monitoraggio dei prezzi dei refrigeranti sul mercato da parte delle aziende europee è del tutto volontaria. Öko-Recherche cerca naturalmente di avere il maggior numero possibile di aziende partecipanti, di coprire il maggior numero possibile di Stati Membri e di avere aziende per ogni anello della filiera del gas refrigerante. È chiaro che maggiore è il numero dei partecipanti, più vicina alla realtà è la rappresentazione del mercato che se ne può dedurre e, in ultima analisi, più mirate sono le misure che si possono intraprendere per correggere devianze di mercato.

Quattro volte all’anno (alla fine di ogni trimestre) ai partecipanti viene sottoposto un questionario in cui viene chiesto di indicare i prezzi – assoluti o in percentuale di aumento rispetto al 2014 – di taluni refrigeranti. Tutti i dati sono trattati con massima confidenzialità, sono normalizzati e aggregati, in modo da non rivelare i contributi delle singole aziende. Come ringraziamento per la partecipazione, viene regolarmente fatto avere alle aziende un estratto dei risultati di ogni monitoraggio a cui esse partecipano. Inoltre, si organizzano regolarmente webinar a cui anche la Commissione partecipa ed è a disposizione per eventuali domande.

Nel conteso di questo monitoraggio sono appena stati rilasciati i dati relativi al primo trimestre 2019 a cui hanno partecipato 69 aziende lungo tutta la filiera del refrigerante, da 11 Stati membri. Secondo i risultati, sia richiesta che prezzi per R404A R410A R407C e R134a continuano a diminuire, rimanendo comunque a livelli decisamente superiori rispetto al periodo precedente all’introduzione del Regolamento F-Gas. Il calo si registra lungo tutta la catena di fornitura, eccetto per le aziende di manutenzione dove in alcuni Stati Membri – in Francia, ad esempio – si sono registrati aumenti.

Per le alternative a basso GWP I prezzi di acquisto sono diminuiti leggermente a livello di distributori e OEM. Anche le aziende di manutenzione hanno riportato diminuzioni nei prezzi di molte alternative, eccetto che per quelle ad alto GWP come R407A e R454A.

Anche le autorizzazioni delle quote hanno registrato diminuzioni, soprattutto per una bassa domanda di mercato. Secondo alcune segnalazioni, i costi sarebbero tra le 10 e le 20€/tonnellata di COequivalente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here