I COMPRESSORI DORIN NEL SETTORE MARITTIMO

L’Indonesia, le sue province e il suo immenso arcipelago

L’Indonesia è un paese, per sua natura, fondamentalmente marittimo, dotato di una vasta area costiera e del più grande arcipelago del mondo, composto da oltre 17.500 isole, con la presenza di una delle più alte biodiversità marine del pianeta. Questi fattori spiegano il ruolo chiave del settore ittico nell’economia locale. Per fornire dei dati che sottolineino l’importanza del settore nel paese, basti dire che la pesca impiega circa 12 milioni di indonesiani e la nazione si configura come il secondo più grande produttore di pesce al mondo, dopo la Cina, contribuendo, in misura sostanziale, alla sicurezza alimentare nazionale, oltre che a quella occupazionale.

In termini di PIL di settore, nel corso dell’ultimo anno registrato si è evidenziata una crescita annua esponenziale che si attesta attorno al 6.8%, valore che ha superato il tasso di crescita del PIL nazionale. Altro dato significativo può essere fornito dall’aumento rilevato nel numero di pescherecci impiegati, per tipo e dimensione, che è passato dai 581.485 unità del 2011 a 625.633 del 2014.

Fatte queste premesse, appare evidente l’alta attenzione rivolta alla qualità, alle prestazioni, all’affidabilità e ai costi di manutenzione di tutte le infrastrutture e i componenti utilizzati in questa primaria fetta di mercato. In questo ambito, Dorin svolge un ruolo di strategica importanza, essendo uno dei marchi di compressori più noti, apprezzati e utilizzati per i sistemi di refrigerazione installati a bordo dei pescherecci e non solo.

Le Officine Mario Dorin, con i loro compressori, svolgono un ruolo storico di grande rilievo nell’industria della pesca e marittima in generale indonesiana, promuovendo e sostenendo l’attività ittica attraverso lo sviluppo e l’offerta di prodotti dedicati alle applicazioni marine, di sempre maggiore qualità e affidabilità.

Sala macchina di un tipico peschereccio con compressori Dorin aperti

Industria Marittima: Compressori di Tipo Aperto

Nel campo dell’industria ittica, in particolare per barche da pesca, Dorin ha dedicato una vasta gamma di compressori di tipo aperto. Questi compressori sono stati progettati per essere in grado di soddisfare e rispondere alle richieste ed esigenze più impegnative, capaci di fronteggiare l’ambiente operativo ostile e imprevedibile del mare aperto. In Indonesia, così come in molte altre regioni, i compressori di tipo aperto Dorin, tutti realizzati con materiali di alta qualità e affidabilità che garantiscono grande efficienza, lunga durata, semplicità di manutenzione e design intuitivo, sono molto diffusi e, come già detto,  particolarmente apprezzati tanto da rappresentare una tra le pochissime opzioni, se non l’unica opzione, di assoluta affidabilità, capace di supportare le sempre più crescenti sfide e necessità delle applicazioni ittiche e marine.

Principali Applicazioni

Entrando più nel dettaglio, i prodotti Dorin vengono utilizzati sui pescherecci per le seguenti applicazioni:

  • Simple Cold Storage (SCS), ovvero “semplice conservazione a freddo”
  • Air Blast Freezer (ABF), ovvero “congelatore ad aria forzata”
  • Sea Water Chilling (SWC), ovvero “raffreddamento con acqua di mare”
Simple Cold Storage (SCS)

Il sistema di conservazione a raffreddamento semplice (SCS) serve per mantenere la temperatura dei prodotti già precedentemente congelati, in quanto provenienti dai congelatori ad aria forzata (ABF), allo scopo di garantire la conservazione prolungata e il mantenimento della qualità della merce. Questo sistema può anche essere utilizzato per raffreddare l’acqua di mare (SWC) che viene pompata direttamente dentro la camera di conservazione a freddo semplice. L’acqua di mare viene quindi refrigerata e normalmente utilizzata per preraffreddare il pesce e gli altri prodotti marini pescati. La temperatura standard di una camera di conservazione a raffreddamento semplice va da circa -18° a -24°, a seconda della tipologia e dei requisiti specifici della qualità della merce oggetto dello stoccaggio.

Air Blast Freezer (ABF)

Al contrario, la tipica temperatura standard per un ABF, va dai -30° ai – 35°, sempre in base ai requisiti specifici e qualitativi dei prodotti da conservare. Il sistema ABF viene utilizzato per ottenere il surgelamento rapido e congelare i prodotti marini in un lasso di tempo molto più breve, con lo scopo di ottenere una freschezza ottimale e mantenere le caratteristiche organolettiche della carne di altissima qualità. In base alle normative nazionali indonesiane, i refrigeranti raccomandati per la refrigerazione marina sono l’R404A /R507A, e sono quelli utilizzati per le realtà commerciali medio grandi.

Essendo però la maggior parte dei pescatori locali in Indonesia di tipo tradizionale e appartenenti ad una area di micro-business, essi hanno maggiore esperienza e familiarità nell’uso dell’R22 e, a meno che i sistemi refrigeranti già esistenti sui pescherecci non siano stati aggiornati all’utilizzo di refrigeranti basati su HFC, questi vengono di fatto ancora utilizzati. Di contro, i refrigeranti naturali, come ammoniaca (NH3), propano (R290) e CO2(R744), non sono stati quasi mai, se non mai, utilizzati.

Alcune intrinseche caratteristiche di questi gas naturali destano infatti motivi di preoccupazione nel loro utilizzo. Possiamo velocemente indicarne alcune come esempio:

  • Ammoniaca: tossico, odore altamente pungente in caso di perdite (specialmente in pescherecci di dimensioni relativamente piccole/medie), altamente corrosiva se contaminata con l’acqua, scarsa conoscenza e poca familiarità, non disciplinata da normative locali.
  • Propano: facilmente infiammabile, probabile necessità di sensori di sicurezza, costosi e complessi, per rilevare eventuali perdite, necessaria presenza di componenti e accessori di sistema più costosi e complicati, scarsa conoscenza e poca familiarità, non disciplinata da normative locali
  • CO2: elevate pressioni statiche e di lavoro dell’impianto, componenti e accessori di sistema più costosi e complessi, nuova tecnologia ancora non ben acquisita dagli appaltatori locali, scarsa conoscenza e poca familiarità da parte degli operatori, non disciplinata da normative locali.

Non si deve peraltro dimenticare che la maggior parte delle navi da pesca in Indonesia sono ancora tradizionali e fatte di legno. La consapevolezza e la preoccupazione, in termini di rischio effettivo, di poter prendere fuoco, fanno scegliere, per precauzione, il refrigerante standard HFC

Sala macchina di un tipico peschereccio con compressori Dorin aperti

Presenza e utilizzo dei compressori Dorin di tipo aperto in Indonesia, per tonnellaggio lordo (GT)

Analizziamo ora la distribuzione percentuale dei prodotti Dorin nel paese indonesiano.La suddivisione standard delle navi da pesca in Indonesia basata sul tonnellagio (GT) è la seguente:

  1. < 5 GT
  2. 5 GT – 10 GT
  3. 10 GT -20 GT
  4. 20 GT – 30 GT
  5. 30 GT- 50 GT
  6. 50 GT – 100 GT
  7. 100
  8. > 200 GT

Sui pescherecci a tonnellaggio medio, i compressori Dorin di tipo aperto, come i modelli 63 VS e 80/81 VS, sono molto diffusi e sono il punto di riferimento per la  refrigerazione marittima. In termini di cavalli potenza del motore, i compressori di tipo aperto, utilizzati sui pescherecci indonesiani, azionati da motori elettrici fino a 30 hp, sono rappresentati da compressori Dorin per il 65% – 80% dei casi.

In particolare, i compressori Dorin 63 VS stanno acquisendo un sempre maggiore interesse, grazie alle recenti regolamentazioni del governo indonesiano che incoraggiano e sostengono lo sviluppo di pescherecci al massimo fino a 30 GT.  Per questi pescherecci infatti i requisiti per ottenere le autorizzazioni, sulle nuove navi da pesca, sono molto più semplici ed è sufficiente interfacciarsi con il governo di livello provinciale, senza la necessità di passare attraverso il Ministero degli Affari Marittimo e della Pesca, il cui processo è in genere molto più complesso. I compressori aperti Dorin, modello 63 VS, si adattano perfettamente alle imbarcazioni da pesca di questa portata.

Facendo un’analisi più specifica dell’utilizzo dei compressori Dorin, di tipo aperto, sui pescherecci in Indonesia, in base al tonnellaggio lordo (GT) possiamo fare la seguente suddivisione:

  1. < 5 GT
  2. 5 GT – 10 GT
  3. 10 GT -20 GT

I pescherecci con tonnellaggio tra 5 GT e 20 GT sono generalmente considerati pescherecci

relativamente piccoli e raramente hanno un sistema di refrigerazione meccanico installato. Inoltre, la loro permanenza in mare è di breve durata, la maggior parte delle volte inferiore a una settimana.

  1. 20 GT – 30 GT
  2. 30 GT- 50 GT
  3. 50 GT – 100 GT

I pescherecci, con tonnellaggio lordo tra 20 GT e 30 GT, utilizzano normalmente i compressori di tipo aperto Dorin 51 VS e/o 61 VS. I pescherecci con tonnellaggio lordo tra 30 GT e 50 GT utilizzano per lo più il compressore di tipo aperto Dorin 63 VS e/o in alcuni casi (più rari) il modello 81 VS. Infine, i pescherecci con tonnellaggio lordo tra 50 GT e 100 GT utilizzano normalmente i compressori di tipo aperto Dorin 81 VS.

  1. 100 GT- 200 GT
  2. > 200 GT

Alcuni pescherecci con tonnellaggio lordo tra 100GT e 200GT utilizzano i compressori di tipo aperto Dorin 81 VS. I pescherecci tra 100 GT e 200 GT non hanno ancora acquisito familiarità con l’utilizzo dei compressori di tipo aperto Dorin di più ampia dimensione; come 90 VS, 100 VS, e 110 VS. Le opportunità di utilizzo di queste gamme di compressori non sono pertanto ancora ottimizzate e ci sono ancora ampi margini di miglioramento per il loro impiego.

In conclusione, ribadendo quanto già enunciato all’inizio del paragrafo, in termine percentuale, basandoci sul tonnellaggio lordo dei pescherecci, i compressori di tipo aperto utilizzati nei pescherecci con un massimo di 100 GT, sono per quasi l’85% dei casi compressori Dorin aperti. Sui pescherecci in classe maggiore dei 100GT l’utilizzo dei compressori Dorin Aperti raggiunge il 30% dei casi.

Conclusioni  

I principali motivi per cui i compressori di tipo aperto Dorin sono così tanto popolari e diffusi sui pescherecci indonesiani sono dunque:

  • eccellente qualità produttiva e di materiali
  • affidabilità e robustezza
  • facilità d’impiego e di manutenzione
  • altissima conoscenza e familiarità dei compressori Dorin, dotati di altissima reputazione tra gli utilizzatori.
  • facilità di approvvigionamento, grazie alla diffusa presenza sul mercato di compressori e ricambi
  • importante presenza di assistenza locale di DORIN.

Nonostante per le imbarcazioni a tonnellaggio più grande (> a 200 GT), con conseguenti maggiori requisiti di capacità dei compressori richiesta, siano stati impiegati compressori della concorrenza, Dorin si ripromette, tramite la diffusione dei già esistenti compressori 90 VS, 100 e 110 VS nonché con la prossima offerta di nuovi compressori di tipo aperto con grandi capacità, presentati in occasione dell’ultima edizione di Chillventa (2018), di ampliare la sua presenza nel mercato indonesiano, forte peraltro della già grande e consolidata reputazione di cui godono il marchio Dorin e la sua tecnologia applicata al settore marino.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here