La Commissione approva nuove regole di etichettatura energetica

La “nuova” etichetta energetica che apparirà dal 2021 nei negozi e sui prodotti. Questa è quella per il gruppo di apparecchi “refrigerating appliances with a direct sales function (also known as “commercial fridges”) – apparecchi refrigeratori con funzione di vendita diretta

La Commissione europea ha approvato nuove regole per le etichette energetiche di alcuni gruppi di prodotti. Secondo Coolproductsuna coalizione di ONG guidata da European Environmental Bureau (EEB) ed ECOS, le nuove etichette energetiche dell’UE diventeranno più affidabili, visibili e di  maggiore impatto, indirizzando i consumatori verso i migliori prodotti per i loro portafogli e per l’ambiente, grazie all’adozione di nuove regole da parte della Commissione europea.

Le nuove etichette appariranno da marzo 2021 e inizialmente si applicheranno a televisori e schermi, frigoriferi e congelatori professionali e domestici, lavatrici e asciugatrici, lavastoviglie e prodotti per l’illuminazione.

La Commissione europea ha introdotto numerosi miglioramenti che andranno significativamente a vantaggio dei consumatori e del mercato, quali:

  • Reintroduzione della scala A-G originale. Le nuove regole rimuoveranno il confuso A +, A ++ e A +++, rendendo più facile per i consumatori identificare i prodotti veramente efficienti.
  • La classe di efficienza energetica verrà visualizzata su materiali promozionali. Le etichette verranno visualizzate su materiali promozionali come spot pubblicitari e pubblicità online.
  • Registrazione delle informazioni sul prodotto in un database a livello europeo. Ciò aiuterà le autorità di vigilanza del mercato a verificare che i prodotti siano conformi ai requisiti di efficienza energetica e che le informazioni sull’etichetta siano accurate.

Chloé Fayole, Senior Program Manager di ECOS, ha dichiarato: «È un buon passo avanti per rafforzare il pionieristico sistema europeo di etichettatura, che guida i consumatori verso i migliori prodotti, riduce le bollette energetiche e aumenta l’innovazione. Tuttavia, finché non vengono incluse anche le informazioni sulla durabilità e sulla riparabilità, l’etichetta rimarrà incompleta».

Stephane Arditi, un Policy Manager presso l’EEB, ha dichiarato: «Le nuove regole consentiranno ai consumatori di premiare l’innovazione, assicurando che il mercato si evolva in linea con gli obiettivi di sostenibilità dell’Europa, ma i prodotti dovrebbero essere classificati in base al loro livello o riparabilità e durata, in particolare smartphone e computer che tendono a rompersi e diventare obsoleti troppo facilmente».

L’adozione delle nuove regole di etichettatura si pone nel contesto di un più ampio pacchetto di misure sui prodotti approvato dagli Stati membri dell’UE nel gennaio 2019 come parte del regolamento sull’etichettatura energetica dell’UE e della direttiva sulla progettazione ecocompatibile.  La decisione raggiunta fa seguito a un accordo quadro più ampio pubblicato nel 2017 dalle istituzioni dell’UE per rinnovare le etichette energetiche e stabilire una banca dati dei prodotti. Per ora, le riforme si applicheranno solo ai prodotti sopra menzionati. Un pacchetto simile di misure sarà discusso per ulteriori prodotti nei prossimi anni.

Maggiori informazioni QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here