Regno Unito e Cina sviluppano il primo container raffreddato con materiali a cambiamento di fase

Regno Unito
Il primo container al mondo costruito utilizzando materiale a cambiamento di fase (PCM) – più facile e più efficiente da utilizzare rispetto alle apparecchiature convenzionali. (Credits:  Università di Birmingham)

Gli esperti dell’Università di Birmingham hanno collaborato con una delle più grandi società ferroviarie cinesi, la CRRC Shijiazhuang, per lo sviluppo del primo container al mondo che utilizza materiali che immagazzinano e rilasciano energia fredda. Utilizzando materiale a cambiamento di fase (PCM), gli scienziati di Birmingham e le loro controparti del CRRC Shijiazhuang hanno sviluppato un container “refrigerato” che è più facile e più efficiente da usare rispetto alle apparecchiature convenzionali.

Una volta “caricato”, il PCM all’interno del container, che può essere trasferito da treno a camion e viceversa, può mantenere la temperatura interna tra 5-12 ° C per un massimo di 120 ore. La tecnologia ha recentemente superato i test sul campo, per il trasporto di merci reali per 35.000 chilometri di strade e 1000 chilometri di trasporto ferroviario in diverse zone climatiche.

Il professor Yulong Ding, direttore del Birmingham Centre for Energy Storage, che ha guidato la ricerca a Birmingham, ha commentato: «L’accumulo dell’energia è un’area di competenza in cui l’Università di Birmingham è leader mondiale e la ricerca sulle tecnologie della catena del freddo è uno degli argomenti più importanti presso il nostro centro di ricerca per l’accumulo energetico. Abbiamo sviluppato una collaborazione produttiva con CRRC Shijiazhuang e questa tecnologia innovativa segna l’inizio dello sviluppo di una catena del freddo per merci su rotaia efficiente ed economica. Siamo orgogliosi di contribuire allo sviluppo di tecnologie energetiche a basse emissioni di carbonio pulite e sicure in Cina e altrove, che alla fine ci aiuteranno a ridurre il carico energetico sul nostro pianeta e ad affrontare i cambiamenti climatici».

Il raffreddamento è essenziale per la società moderna. L’aumento della domanda di raffreddamento si tradurrà in un aumento del consumo energetico a spirale con un impatto ambientale potenzialmente disastroso, se non controllato. «Senza un intervento ambizioso, la ricerca dimostra che la domanda di energia dal raffreddamento potrebbe aumentare di cinque volte entro il 2050, causando ulteriore stress sulle risorse energetiche globali» ha affermato il professor Ding. «Il modo in cui il mondo risponderà alla sua domanda di raffreddamento potrebbe avere un impatto importante sui cambiamenti climatici e l’inquinamento atmosferico».

Diverse società di logistica della catena del freddo in Cina hanno espresso forte interesse per il container, che fornisce una temperatura più stabile rispetto alle unità meccaniche e ,quindi, una maggiore qualità delle merci a destinazione. Non ha bisogno di un alimentatore durante il viaggio, rendendo più facile il trasferimento tra strada e ferrovia. La posizione e la temperatura del contenitore possono anche essere monitorate in tempo reale utilizzando le tecnologie di comunicazione mobile.

Fondata nel 1905, la CRRC Shijiazhuang Co. Ltd è la più grande azienda cinese di manutenzione di carrelli ferroviari e produttore di apparecchiature per la climatizzazione di veicoli ferroviari. Sta inoltre cercando di diventare un importante produttore di nuovi veicoli per l’energia in Cina.

QUI tutte le informazioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here