Germania: sostegni finanziari per la refrigerazione e il condizionamento sostenibili

Germania
La Brandenburger Tor, simbolo di Berlino, di unità e libertà.

Con il Piano di Protezione del Clima (Klimaschutzplan) del 2050, il Governo Federale tedesco ha confermato e ulteriormente specificato i suoi ambiziosi obiettivi nazionali di protezione del clima.

L’obiettivo a lungo termine della Germania è diventare in gran parte neutrale per le emissioni di gas serra entro il 2050. Questo rientra nel rispetto degli Accordi di Parigi da parte del Governo Federale. L’obiettivo a medio termine è ridurre le emissioni di gas a effetto serra in Germania entro il 2030 almeno del 55% rispetto al livello del 1990.

Il Piano di Protezione del Clima è sostenuto da un programma di misure che comprende anche il rafforzamento della protezione del clima nei settori dell’industria, del commercio, dei trasporti e dei comuni. Un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi di protezione del clima può essere raggiunto nel campo della refrigerazione e della climatizzazione, aumentando l’efficienza energetica e riducendo le emissioni di gas fluorurati a effetto serra.

Per questo motivo il Ministero Federale dell’Ambiente, della conservazione della natura e della sicurezza nucleare sta promuovendo un maggiore uso di tecnologie sostenibili nella refrigerazione e nel condizionamento dell’aria attraverso sovvenzioni agli investimenti.

In base alla direttiva sulla promozione della refrigerazione e del condizionamento dell’aria (refrigerazione e condizionamento dell’aria) del 19 dicembre 2018, sono elencate alcune priorità di finanziamento quali:

  1. Promozione di impianti di refrigerazione e di condizionamento fissi
  2. Promozione di sistemi di condizionamento d’aria per veicoli su autobus e veicoli ferroviari.

I progetti sostenuti dalla presente direttiva determineranno per la durata dell’azioneun ulteriore risparmio annuale di almeno 100.000 tonnellate di CO2eq.

Tra gli apparecchi suscettibili di sovvenzioni sono elencati:

  • Apparecchi stazionari di refrigerazione/condizionamento di nuova installazione o di rimodernamento che non usano gas alogenati;
  • Componenti che migliorano l’efficienza generale del sistema come pompe di calore o batterie termiche.

Viene inoltre promossa la nuova acquisizione di sistemi di condizionamento d’aria negli autobus e nei veicoli ferroviari (ad esempio, tram, metropolitane, treni pendolari, treni regionali), se funzionano con refrigerante (R-744) e se hanno una capacità di raffreddamento Q̇ da 5 a 45 kilowatt. La promozione è per veicoli con i seguenti usi:o   trasporto pubblico, compreso il trasporto locale di passeggeri,o   servizi a lunga distanza di passeggeri, a lunga percorrenza e occasionali ai sensi della legge tedesca sul trasporto di passeggeri.  Il retrofitting di tali condizionatori d’aria è sovvenzionato solo per i veicoli ferroviari.

Maggiori informazioni QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here