CAREL: cogliere opportunità e crescere con il mercato

CAREL
Giandomenico Lombello, CAREL Group Chief Sales & Marketing Officer

A metà novembre il Consiglio di Amministrazione di CAREL ha approvato i risultati relativi ai primi nove mesi del 2018. L’azienda con sede a Brugine (PD) continua a registrare ottime performance, vicine a quelle dell’ultimo triennio e i dati confermano il trend di crescita già riportato nei primi due trimestri di quest’anno. I ricavi ammontano a 208,40 milioni €, rispetto ai 192,19 milioni € al 30 settembre 2017, con un incremento percentuale anno su anno del +8,4%.

Il trend positivo registrato deriva innanzitutto da una forte crescita nel settore della refrigerazione, pari a circa 11 milioni di euro (+16,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), guidata dalla capacità di Carel di cogliere significative opportunità di business grazie a innovazione e forza commerciale. A ciò si somma l’importante contributo del settore HVAC, la cui variazione positiva supera i 7 milioni di euro (+6,0% rispetto allo stesso periodo del 2017) dovuto anche all’opportuno utilizzo della leva dell’up-selling e del cross-selling resa in parte possibile dalle relazione di lungo termine che il Gruppo intrattiene con gran parte dei propri Clienti.

Per capire come siano da interpretare questi risultati rispetto al mercato di riferimento della Azienda, abbiamo posto tre domande a Giandomenico Lombello, CAREL Group Chief Sales & Marketing Officer.

Quali percentuali di crescita registra il Vostro mercato di riferimento come vi ponete Voi in questo mercato con il Vostro 8,4% (o 10,7%)? 

La nostra presenza e penetrazione è molto diversa sia in relazione all’area geografica che al settore preso di volta in volta in considerazione, HVAC e Refrigerazione che sono nostri mercati principali. Detto ciò, il Gruppo è leader in Europa nelle sue nicchie di riferimento, nel settore HVAC. Al di fuori dell’Europa e nel settore refrigerazione, la quota di mercato del Gruppo è invece ancora limitata con dei margini di crescita, quindi, molto ampi.

Come si suddivide questo 8,4% di crescita registrata sui vari segmenti della vostra produzione? Ci sono segmenti che si muovono più velocemente di altri? Quali? 

La spaccatura tra i due mercati principali in termini di ricavi/crescita è descritta nella tabella 1 (qui di seguito). Come si può notare, il tasso di crescita è più elevato in termini percentuali sul settore refrigerazione (+11m€; +16.6% a cambi correnti) rispetto al settore HVAC, che comunque cresce in maniera sostenuta (+7m€; +6.0% a cambi correnti). Il Gruppo punta su diversi elementi per favorire e sostenere la crescita nei prossimi anni: innovazione tecnologica, forza commerciale e customer care sono i principali.

Come prevedete che si muoverà il Vostro mercato di riferimento nel 2019 e quali obiettivi di crescita vi ponete?

I mercati nei quali il Gruppo opera (HVAC e Refrigerazione) sono mercati destinati a crescere. Noi stimiamo un tasso annuo di crescita dei questi ultimi tra il 3% e il 4%. In tale scenario l’obiettivo di Carel è quello di incrementare nei prossimi anni (2018 e 2019 compresi) il volume d’affari in maniera più sostenuta rispetto alla crescita dei mercati di riferimento.

Tabella 1 – Cliccare per ingrandire

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here