«Abbandonate presto l’R404A per evitare uno tsunami» dicono i fornitori

 

Chi utilizza R404A e altri refrigeranti ad alto GWP deve accelerare urgentemente i piani di conversione a opzioni a basso GWP o dovrà affrontare gravi aumenti di prezzi e la prospettiva di carenze. Questo è stato il messaggio chiave della recente tavola rotonda organizzata dalla rivista britannica RAC sul futuro degli HFO, che ha visto partecipare rappresentanti di tutta la catena di rifornimento e discutere sullo stato dell’industria dei refrigeranti e sulle prospettive di conversione ad alternative.

I rifornitori hanno stressato l’arrivo dei divieti sull’utilizzo di refrigeranti ad alto GWP anche per il servizio agli impianti e la parallela diminuzione nelle quote di produzione del R404A che creerà una situazione mai vista prima dall’industria.

Janet Ludert, marketing manager per l’Europa presso Chemours, che monitora e gestisce le quote di vari refrigeranti per i produttori, sottolinea: «L’industria si sta muovendo troppo lentamente, mentre la diminuzione nelle quote arriva velocemente come uno tsunami… le aziende hanno bisogno di muoversi verso soluzioni a basso GWP perché il tempo scorre».

Peter Dinnage – Climalife – ha affermato: «La gente potrebbe ricordarsi della fase di eliminazione dell’R22, ma questa diminuzione nelle quote significa che l’approvvigionamento si riduce ancora più velocemente. Non fate errori, questa e’ una situazione senza precedenti»

Il mese scorso i grossisti hanno avvisato i clienti che i prezzi si sarebbero innalzati del 20-30% per blend di HFC da aprile. Per esempio, il produttore Chemours ha appena annunciato un ulteriore aumento del 30% dal 1°maggio per l’R404A come risultato di un aggiustamento dei livelli degli stock prima della prossima fase di riduzione di HFC. Inoltre Honeywell ha annunciato di smettere di vendere R404A e R507 in Europa dal 2018 (qui)

I rifornitori hanno sottolineato che l’enfasi posta sul GWP dalla costante riduzione del sistema delle quote ha già visto i blends di HFO raggiungere una parità di prezzo con gli HFC. Questo è confermato dal prezzo di vendita dei grossisti. Per esempio da Climate Center (UK) un cilindro da 11 kg di R404A attualmente costa £ 1.188,36 mentre un cilindro di 12 kg del HFO R449A costa £ 878,80.

Mark Hughes, sales manager nel Regno Unito per Chemours ha affermato che con le quote basate sul GWP il messaggio da dare direttamente ai clienti per portarli a cambiare verso soluzioni a basso GWP è chiaro: «Stiamo dicendo ai clienti che per via del riferimento al GWP ora la scelta è effettivamente tra un cilindro di R404A e tre di R44A».

I rappresentanti di tutta l’industria hanno avvisato che questo messaggio (NdR: sulla necessità di abbandonare refrigeranti ad alto GWP) deve essere diffuso molto di più per poter raggiungere la maggior parte dei supermercati. Steve Gill, consulente e presidente di IOR (Institute of Refrigeration) ha aggiunto: « La velocità richiesta sa questo cambiamento non ha precedenti ma l’industria sembra essere riluttante nei confronti della conversione a refrigeranti a basso GWP. Dobbiamo andare avanti!»

Dean Frost, di A1 Refrigeration, ha affermato che assicurare il training necesssario per i tecnici è di importanza vitale. «È importante che i tecnici abbiano le capacità necessarie per gestire i nuovi refrigeranti quali gli HFO cosí da poter garantire il giusto servizio».

John Smith, presidente di BRA (British Refrigeration Association) e direttore tecnico di Beijer Ref ha aggiunto: «Dobbiamo ricordarci che per molti nell’industria questo cambiamento significa abbandonare da un refrigerante stabile e non infiammabile come gli HFC e per questo vi è riluttanza al cambiamento È il tecnico che quotidianamente lavora sul campo che dobbiamo raggiungere con il messaggio del basso GWP. La cosa che là fuori hanno bisogno è innanzitutto buona informazione».

(La versione originale di questo articolo si trova QUI. Con autorizzazione a tradurre e divulgare)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here