Refrigeranti e progresso tecnologico

Performance di alcuni refrigeranti ad elevate temperature (Fonte: ORNL)
Performance di alcuni refrigeranti ad elevate temperature ambientali (Fonte: ORNL)

Il Dipartimento statunitense dell’Energia (DOE) ha pubblicato di recente i risultati di un programma di test per valutare le prestazioni di alternative agli HFC in unità di condizionamento roof-top a temperature ambiente elevate. Il programma di test è stato lanciato in risposta alle domande sul fatto se le alternative agli HFC possono funzionare bene a temperature calde e molto calde. I risultati dimostrano che esistono molte sostituzioni valide sia per HCFC-22 che HFC-410A – due dei refrigeranti più comuni usati oggi – e che questi potenziali sostituti lavorano alle alte temperature tanto quanto i refrigeranti odierni. Il programma di test è stato condotto presso Oak Ridge National Laboratory (ORNL) e guidato da un gruppo di esperti tecnici di spicco provenienti da Brasile, Cina, Egitto, India, Italia, Giappone, Kuwait, Perù, Arabia Saudita, gli Stati Uniti, le Nazioni Unite con il loro programma per l’Ambiente (UNEP) e l’Organizzazione per lo sviluppo industriale delle Nazioni Unite (UNIDO). Il nuovo rapporto è disponibile QUI.

Lo scorso anno l’ORNL  – Oak Ridge National laboratory – condusse un programma simile di test per unita’ di condizionamento mini-split. I risultati sono disponibili QUI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here