IL GRUPPO CAREL PRESENTA IL BILANCIO 2015

  • FATTURATO CONSOLIDATO 2015 A 203,5 MILIONI DI EURO IN AUMENTO DEL 12,8%  RISPETTO AL 2014.
  • EBITDA CONSOLIDATO A 39,2 MILIONI DI EURO (+22% RISPETTO 2014)
  • UTILE NETTO PARI A 20 MILIONI DI EURO (+12% RISPETTO 2014)
  • 7% DEL FATTURATO INVESTITO IN R&S (+12% SU 2014).
  • NEL 2015 APERTE DUE NUOVE FILIALI COMMERCIALI IN MESSICO E IN TAILANDIA OLTRE AD AVER AVVIATO LA PRODUZIONE NEL NUOVO STABILIMENTO IN CROAZIA
Francesco Nalini

Il Gruppo Carel, fondato nel 1973 in provincia di Padova da Luigi Rossi Luciani – attuale Presidente – e Luigi Nalini – attuale Amministratore Delegato – insieme ad altri imprenditori padovani, progetta, produce e commercializza soluzioni di controllo per il settore del condizionamento dell’aria, della refrigerazione e dell’umidificazione dell’aria. Il Gruppo, con oltre 1000 dipendenti nel mondo, è presente con 7 stabilimenti produttivi, di cui 3 in Italia, a Brugine (Pd) dove è situato l’Headquarters e 4 all’estero – Brasile, Cina, Usa, Croazia – e 19 filiali commerciali di proprietà distribuite nei 5 continenti.

 ll Consiglio di Amministrazione di Carel ha approvato il progetto di Bilancio Consolidato di Gruppo per l’esercizio 2015 che vede un incremento complessivo delle vendite del 12,8% rispetto al 2014.

 IL BILANCIO 2015

Al 31 dicembre 2015 i ricavi consolidati del Gruppo Carel ammontano a 203,5 milioni di euro in aumento di 23 milioni di euro, pari al 12,8%, rispetto ai 180,3 milioni registrati nel 2014.

Il fatturato 2015 consolida e migliora il trend positivo dei ricavi registrati negli ultimi 5 anni in cui il Gruppo ha conseguito un Cagr (Compound Annual Growth Rate) che si attesta ad un +8,4%.

Le vendite realizzate all’estero nel 2015 rappresentano l’80% del fatturato del Gruppo Carel. In particolare, dall’analisi per area geografica dei ricavi emerge che la crescita in termini di mercati è stata trainata da Stati Uniti ed Europa, con una crescita media complessiva del 12%, oltre che da una buona performance del mercato asiatico.

A testimonianza del buon andamento della gestione, l’Ebitda Consolidato a fine 2015 si attesta a 39,2 milioni di euro, in aumento del 22% rispetto ai 32,1 milioni di euro del 2014.

Il risultato ante imposte consolidato è pari a 28,9 milioni di euro in aumento del 12% rispetto allo stesso dato del 2014 e l’utile netto di Gruppo del 2015 si attesta a 20,2 milioni di euro.

Con l’obiettivo di mantenere la propria posizione di leadership di mercato e per accompagnare la crescita soprattutto sui mercati esteri in modo coerente con le linee guida definite dal Management, Carel ha investito nel 2015 nell’area Ricerca & Sviluppo di nuovi prodotti il 7% del fatturato – in aumento del 12% rispetto il 2014.

In particolare, l’area Ricerca e Sviluppo nel 2015 ha potuto contare su un organico di Gruppo di 183 unità in aumento rispetto le 175 del 2014 – il 17% dell’organico totale – distribuiti tra Italia, circa 130, Stati Uniti e Cina.

Nel corso del 2015 è proseguita la strategia di espansione internazionale del Gruppo Carel che punta alla crescita delle esportazioni mediante la realizzazione di nuovi impianti produttivi e filiali commerciali con l’apertura di due nuove sedi commerciali in Tailandia e in Messico. Inoltre nel 2015 è stata avviata la produzione nel nuovo sito produttivo in Croazia a Labin dove oggi sono impegnati circa 40 lavoratori.

I risultati dell’esercizio 2015 confermano la validità della strategia volta da un lato all’innovazione tecnologica per l’alta efficienza e la sostenibilità, dall’altra alla crescita produttiva e commerciale in tutto il mondo – ha dichiarato Francesco Nalini, Direttore Generale del Gruppo Carel – Gli investimenti in questo senso effettuati negli ultimi anni stanno infatti portando a una buona crescita organica dei ricavi e allo stesso tempo della redditività operativa”.