Il futuro della refrigerazione nella GDO

È fresco di stampa uno studio condotto dall’agenzia B2B Shecco in collaborazione con l’azienda Carrier per analizzare la diffusione di tecnologie di refrigerazione naturale nei supermercati dell’Europa del Nord e dell’Ovest e confrontarla con precedenti dati. Il risultato indica che tra il 2011 e il 2013 il numero di supermercati che utilizzano refrigerazione naturale nella zona geografica sopra indicata è aumentato del 217%, una tendenza che ben pochi settori e ben poche tecnologie possono vantare nel contingente momento economico. E questo senza che il nuovo regolamento sui gas fluorurati, che viene indicato come la spinta legislativa principale all’affermazione di una refrigerazione alternativa, sia ancora entrato in vigore e nonostante solo da pochi mesi se ne conosca la forma definitiva. Ciò che si evidenzia è dunque un movimento autonomo dell’industria verso una refrigerazione alternativa, indipendentemente dalla legislazione e addirittura precedendola. Con questo nulla si vuole togliere al ruolo cruciale che il regolamento giocherà nell’affermazione definitiva di una refrigerazione sostenibile. Lo studio è disponibile QUI, in inglese. Un riassunto dei risultati principali sara’ disponibile anche nel numero di dicembre di Zero sotto Zero.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here