Sponsorizzato dall’AFCE - Associazione francese per il freddo e la climatizzazione - con il sostegno di ADEME e Uniclima, questo studio presenta le alternative disponibili o in fase di sviluppo nelle diverse applicazioni di refrigerazione e aria condizionata.

Refrigeranti: il contributo francese al dibattito

L’AFCE ha recentemente pubblicato un rapporto sulle alternative agli HFC ad alto GWP. L’analisi delle opzioni di sostituzione esistenti o in fase di sviluppo considera le applicazioni nei diversi settori della refrigerazione e del condizionamento. Lo studio tratta dei  fluidi “naturali” – come ammoniaca , CO2, idrocarburi – e sintetici (come HFO e  HFC a basso GWP). Finanziato congiuntamente da ADEME e Uniclima, la relazione di 130 pagine è completata da 23 pagine di “applicazioni ” sintetiche che permettono di valutare rapidamente la fattibilità delle diverse soluzioni con i loro pro e contro rispetto anche a norme e regolamenti (francesi!), a cui è dedicata anche una sezione apposita nello studio stesso. Secondo il presidente di AFCE Bernard Philippe: “Questo nuovo studio vuole essere un aiuto per gli operatori nel settore della refrigerazione e dell’aria condizionata  guidandoli nella scelta per futuri investimenti in impianti nuovi o ristrutturazione, sia dal punto di vista degli utenti (refrigerazione commerciale, industriale, aria condizionata), sia dei produttori che progettano, fabbricano, installano e manutengono le attrezzature”. Questo studio, iniziato nel giugno 2013, è stato guidato da Denis Clodic, esperto , ex direttore del Centro per l’Energia e Processi della Ecole des Mines di Parigi e CEO di EReIE. Il rapporto completo e schede sono disponibili QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here