Germania: le pompe di calore superano il gas nella nuova edilizia residenziale

Numero di unita’ installate per il riscaldamento nell’edilizia residenziale di nuova costruzione, suddivise per tecnologia: in verde le pompe di calore, in nero il gas, in grigio altre tecnologie. (Fonte: BWP). Cliccare per ingrandire

Nel 2017 in Germania il sistema di riscaldamento preferito nell’edilizia residenziale di nuova costruzione è risultata essere la pompa di calore, con una quota del 43% del mercato. È la prima volta che il gas viene superato da una tecnologia rinnovabile. Lo afferma l’ufficio nazionale di statistica.

«La tecnologia a pompa di calore viene sempre più riconosciuta dai costruttori, dai progettisti e dagli appaltatori specializzati come il sistema di riscaldamento standard per i nuovi edifici» ha commentato Martin Sabel, amministratore delegato di BWP, l’associazione tedesca delle pompe di calore. «I grandi progressi in termini di efficienza dei dispositivi, usabilità e design stanno guidando la domanda. Prevediamo che questa quota continui a crescere in modo significativo»

Il calore geotermico viene usato nell’8% impianti e circa il 35% è invece riscaldato dal calore ambientale proveniente dall’aria o dalle falde acquifere. Per la prima volta, le pompe di calore sono appena più avanti dei sistemi a gas, che sono utilizzati dal 42% dei proprietari degli edifici nuovi. «L’effetto positivo sul risparmio energetico contribuisce certamente a questo sviluppo. Naturalmente il supporto di incentivi statali aiuta» ha affermato il dottor Martin Sabel.

Negli edifici non residenziali le pompe di calore non hanno ancora una frazione così ampia, sebbene la loro quota sia cresciuta negli ultimi anni e occupi oggi circa il 15% del mercato. Per questa discrepanza e diversa affermazione, analizzando il mercato complessivo, le pompe di calore sono solo di poco al secondo posto rispetto a sistemi a gas: 41% contro 42%.

Maggiori informazioni: QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here