Borgogna: l’università recupera il calore residuo del suo data center

0
347
credits: Universitá di Borgogna

L’Università della Borgogna si trova a Digione, tra Parigi e Lione. Vi si iscrivono 27.000 studenti ogni anno. Per riscaldare gli edifici del campus di 115 ettari, l’università ha optato per una soluzione altamente ecologica riutilizzando l’energia altrimenti persa del nuovo sistema di raffreddamento del data center.

Dati tecnici della pompa di calore – Cliccare per ingrandire

Poiché il carico di riscaldamento e di raffreddamento viene utilizzato contemporaneamente, una pompa di calore ad alta temperatura fornita da Ochsner svolge contemporaneamente entrambe le funzioni (riscaldamento e raffreddamento): raffreddamento del datacenter, riscaldamento degli edifici in inverno. In estate il calore viene utilizzato, tra l’altro, per produrre acqua calda per le cucine del ristorante universitario.

Con una capacità di riscaldamento di 420 kW e una capacità di raffreddamento di 255 kW, la pompa di calore contribuisce a risparmiare 117 tonnellate di CO2 ogni anno. Con una temperatura di mandata di 90°C e utilizzando contemporaneamente la funzione di raffreddamento e quella di riscaldamento, si ottiene un COP integrato (totale) di 4,2.

Questa è una delle molte applicazioni di grosse pompe di calore in Europa, raccolte nello studio pubblicato da EHPA – European Heat Pump Association – e accessibile QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here