GERMANIA: surgelato sempre in crescita

0
145

Il mercato dei surgelati continua a crescere: secondo una previsione da parte dell’istituto tedesco per il surgelato dti, le vendite di prodotti surgelati nel 2017 sono in crescita del 2%.

I numeri che girano all’anteprima della più grande fiera del settore alimentare al mondo ANUGA a Colonia (7 ottobre 2017), sono oltremodo positivi. Le vendite di alimenti surgelati in Germania potrebbero salire da 3.632 milioni di tonnellate a 3.770 tonnellate nel 2017. Le cifre comprendono i volumi di vendita di prodotti surgelati nel commercio alimentare al dettaglio, nei servizi a domicilio e nella gastronomia. Secondo le previsioni del dti, le vendite di prodotti surgelati in Germania nel 2017 vedranno una crescita del 3% per un fatturato di 14,2 miliardi di euro (2016: 13.805 milioni di euro). In aumento, dunque, anche rispetto al 2016 che già aveva mostrato un aumento complessivo del 2,5% rispetto al 2015.

Sempre secondo il dti, il consumo pro capite di prodotti surgelati potrebbe aumentare da da 45,4 kg nel 2016 a oltre 46,3 chilogrammi 2017. La crescente domanda di prodotti TK è alimentata dal declino complessivo della cucina casalinga nelle famiglie private e dall’aumento dei consumi fuori casa.

Secondo i dati di GfK, ogni famiglia privata si serve di prodotto surgelato 34 volte l’anno e spende circa 168 euro l’anno per i prodotti surgelati e il gelato. Ciò significa che tali prodotti sono un importante motore delle vendite al retail.

La preparazione facile, veloce e sicura dei pasti resta la più importante tendenza alimentare per il surgelato. Il consumatore ama usare il cibo che si armonizza anche con il desiderio di una dieta sana e che offra possibilità creative (o almeno una sensazione in questa direzione). I produttori di surgelati lavorano quindi intensamente sull’artigianalità dei loro prodotti e sostengono i consumatori con una vasta gamma di suggerimenti per la preparazione. In un’indagine del settore il dti ha identificato un ulteriore importante driver: la crescente domanda di prodotti premium e la necessità di espansione della gamma surgelati verso cosiddetti prodotti “free-of”. La rinuncia a determinati alimenti o ingredienti è per molte persone l’espressione di un certo stile di vita. La tendenza vegetariana e vegana è un esempio. Tale domanda può ottenere un’ottima risposta nei prodotti surgelati, che non solo offrono un’ampia gamma di piatti senza carne, ma che vedono affermarsi anche prodotti privi di glutine, di lattosio, etc. Il surgelato si sta adeguando anche all’interesse per la regionalità , attingendo sempre più a ricette tradizionali, con l’utilizzo di materie prime tipiche e locali.

Maggiori informazioni QUI

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here